Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: uno dei più antichi luoghi di culto a New York

Podcast sugli Stati Uniti: nasce “USA on the road”, il contenitore di esperienze, luoghi e percorsi dedicati agli States
febbraio 8, 2021
Cosa vedere a Lugo, Romagna: visitare il museo di Francesco Baracca
febbraio 24, 2021
Show all

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: uno dei più antichi luoghi di culto a New York

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: il banco di Abraham Lincoln

 

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: uno dei più antichi e suggestivi luoghi di culto a New York. La Chiesa di Brooklyn Heights divenuta celebre grazie alle gesta del reverendo abolizionista Henry Ward Beecher e del Presidente Abraham Lincoln, sede di una delle stazioni segrete dell’Underground Railroad e custode di uno dei preziosi frammenti della mitica Plymouth Rock.

 

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn

 

Visitare la Plymouth Church oggi vuol dire intraprendere un emozionante viaggio nel passato non solo della storia di New York City ma di tutti gli Stati Uniti d’America e dei loro personaggi più significativi.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn

La Plymouth Church, annoverata tra i più antichi luoghi di culto a New York, si trova nel cuore di Brooklyn Heights – qui un itinerario dettaglio per scoprire al meglio questo antico ed affascinante quartiere di Brooklyn – ed ha ricoperto un ruolo importantissimo nella lotta per l’abolizione della schiavitù già prima della Guerra Civile come stazione dell’Underground Railroad oltre ad essere connessa alla storia dei Padri Pellegrini giunti in Massachusetts col Mayflower nel 1620 ed a personaggi del calibro del Presidente Abraham Lincoln, del Reverendo abolizionista Henry Ward Beecher e di sua sorella Harriet Beecher Stowe autrice del rivoluzionario romanzo che contribuì non poco alla causa contro la schiavitù, “La capanna dello zio Tom”.

 

“Ah, come sono vere le grandi, le eterne parole:

Non potrà conservarsi libera nessuna nazione in cui la libertà è un privilegio e non un principio!”

(Harriet Beecher Stowe – incipit da “La capanna dello zio Tom”)

 

Se state organizzando un viaggio a New York City il mio consiglio è quello di inserire all’interno del vostro itinerario alla scoperta di Brooklyn una visita guidata alla Plymouth Church, credetemi – leggete questo post fino in fondo se volete capire il perchè – non ve ne pentirete!

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn. Il Reverendo Beecher

Visitare la Plymouth Church: storia, personaggi e curiosità

La Plymouth Church può essere considerata tra i luoghi di culto a New York City più importanti e storicamente rilevanti, al pari delle più antiche e conosciute Trinity ChurchSt. Paul Chapel di Manhattan.

Fu fondata nel 1847 da un gruppo di 21 ricchi mercanti presbiteriani del New England appena trasferitisi a Brooklyn.

Un luogo di culto, di dibattiti e confronti aperti alle più svariate tematiche, fatto da e di uomini liberi e che con l’arrivo del Reverendo Henry Ward Beecher, noto abolizionista che aveva già da tempo sposato la causa contro lo schiavismo e la tratta degli afroamericani negli Stati del Sud, divenne uno dei centri più importanti dell’Underground Railroad, ovvero una serie di percorsi, gallerie e stazioni segrete in cui far sostare gli schiavi fuggitivi nella lunga strada verso la libertà, che allora era rappresentata dal passaggio verso gli Stati del Nord ed il Canada.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: l’Underground Railroad

Il Reverendo Beecher si adoperò, supportato da molti uomini e donne di buona volontà, per rendere i sotterranei della chiesa un luogo sicuro in cui nascondere gli schiavi fuggiaschi in transito, trasformandola in una sorta “Grand Central Depot” dell’Underground Railroad, un vero e proprio centro di smistamento verso la libertà.

Il Reverendo afroamericano Charles B. Ray – editore del giornale newyorkese The Coloured American, allora Brooklyn era una città indipendente da Nyc – raccontò poi anni dopo quanto il “lasciare regolarmente i fuggitivi alla Plymouth Church di Henry Ward Beecher a Brooklyn” fosse per lui, e per tutte le persone come lui, un fatto del tutto normale all’epoca.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn

Quando poteva Henry Ward Beecher organizzava anche delle finte aste di schiavi per poi, una volta riempito il piatto delle offerte, consentire loro di uscire dalla chiesa come persone affrancate e libere.

Come nel caso, divenuto poi famoso, della piccola Pinky, una schiava di 9 anni proveniente dall’Alabama che fu messa all’asta dal Reverendo durante una funzione. Al termine dell’asta nel piatto delle offerte furono raccolti 900 dollari ed un anello d’oro che Beecher infilò prontamente al dito della bambina esclamando la famosa frase “Ricorda, con questo anello ti sposo alla libertà”.

Singolare anche scoprire che quasi 70 anni dopo una distinta ed anziana Mrs Rose Ward Hunt si presentò a Plymouth per restituire quell’anello. Si trattava della piccola Pinky, che grazie alla libertà aveva avuto la possibilità di vivere una vita piena, gratificante e ricca di affetti.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: l’anello della libertà di Pinky

La Plymouth Church ha rappresentato e rappresenta ancora oggi un simbolo di libertà ed apertura.

Non è un caso che qui presenziarono alla messa e parlarono ai fedeli ospiti del calibro di Abraham Lincoln – che da senatore venne a Nyc per tenere il famoso discorso contro la schiavitù, dapprima previsto proprio nella Plymouth Church ma che poi a causa della forte affluenza di persone si tenne a Cooper Union in Cooper Square – oltre a Mark Twain, Charles Dickens, Ralph Waldo Emerson, persino Martin Luther King nel 1963.

Nel 1934 la congregazione si unì a quella dei pellegrini, divenendo a tutti gli effetti la chiesa dei pellegrini di Plymouth.

Ed è qui che dal 1940 è conservato un frammento di 18 kg dell’originale Plymouth Rock, la grande pietra su cui misero piede i Padri Pellegrini nel 1620 appena sbarcati a Plymouth, Massachusetts, dal Mayflower.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: Plymouth Rock

Visitare la Plymouth Church: percorso ed informazioni pratiche

La Plymouth Church rappresenta oggi una delle poche stazioni della Underground Railroad attiva a New York ancora nella sua sede originale.

Durante la visita avrete modo di ascoltare la storia della congregazione e delle gesta del Rev. Beecher seduti tra le panche della Chiesa, di vedere la targa nel luogo in cui sedette il Presidente Lincoln e di scendere nei sotterranei per girare nei luoghi angusti in cui venivano nascosti e rifocillati gli schiavi fuggiaschi.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: il banco di Abraham Lincoln

Infine raggiungerete il corridoio in cui sono conservati la Plymouth Rock, una prima edizione della Capanna dello Zio Tom, i documenti relativi al passaggio ed al discorso di Abraham Lincoln e di altri grandi personaggi legati alla Plymouth Church, oltre all’anello originale donato alla piccola Pinky.

Il percorso della Plymouth Church, obbligatoriamente guidato, dura circa un’ora e mezza.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: i sotterranei dell’Underground Railroad

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: i sotterranei dell’Underground Railroad

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: i sotterranei dell’Underground Railroad

Si tratta di tour gratuiti – ma è sempre gradita un’offerta – che partono solitamente alle 12.30 dopo la messa della domenica. A questo proposito se avete tempo il mio consiglio è quello di arrivare prima per ascoltare il sermone, sempre molto appassionante, e partecipare assieme ai parrocchiani (estremamente gentili ed accoglienti) al rinfresco organizzato al termine della funzione.

Su richiesta possono essere organizzati anche tour per piccoli gruppi durante la settimana.

Qui maggiori informazioni su orari, aperture e tour guidati.

Visitare la Plymouth Church, Brooklyn: il cortile esterno con la statua del Rev. Beecher

Visitare la Plymouth Church: libri, saggi e guide per saperne di più

Di seguito una selezione di testi per saperne di più sull’arrivo dei Padri Pellegrini e sulla Plymouth Rock, sull’abolizionismo e l’Underground Railroad, sul Presidente Lincoln e sul vostro prossimo viaggio a New York City.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti