• Home
  • /
  • Emozioni
  • /
  • Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: scoprire vita, aneddoti e passioni del jazzista USA più noto e amato

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: scoprire vita, aneddoti e passioni del jazzista USA più noto e amato

In Inglese

Visitare la casa-museo di Louis Armstrong nel Queens per scoprire la vita, gli aneddoti e le passioni di una delle più grandi leggende del Jazz

Il Queens!

Non immaginereste mai gli itinerari ed i luoghi speciali che è possibile scoprire in questo variegato e sorprendente borough di New York.

Alludo ai parchi, ai musei, alla colorata e vivace multiculturalità di un’area che diventa sempre più vivibile e sicura.

Penso al mitico stadio dei New York Mets ed agli impianti degli US Open di Tennis, che si svolgono ogni anno proprio all’interno del Flushing Meadows Corona Park, ai piccoli centri – non posso non citare la splendida città giardino di Forest Hills – e ad una serie di luoghi simbolo che in pochi conoscono e che da soli giustificano la scoperta di quest’area.

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, Queens

Come la possibilità di visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, una semplice abitazione di tre piani in mattoni rossi a Corona, una zona del Queens, in cui il grande jazzista americano visse per più di 30 anni assieme alla sua quarta moglie Lucille Wilson e dove morì il 6 luglio del 1971.

 

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong: storia, musica e spassosi aneddoti in 50 minuti di tour guidato

Louis Armstrong – per gli amici Satchmo, dall’espressione “Satchelmout” ovvero “di bocca generosa”, riferito al suo grande sorriso, all’abilità nel gonfiare le guance all’inverosimile quando suonava la sua cornetta ed alla sua grande passione per il cibo – amava immensamente la sua casa di Corona.

Non ne aveva mai posseduta una prima, nonostante il successo e l’immensa fortuna accumulata nel corso della sua carriera, era rimasto il semplice ragazzo nato in un sobborgo di New Orleans da un’umile famiglia di afroamericani arrivati in catene in Louisiana a metà del 1800, e successivamente affrancatisi.

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: foto dall’archivio di Armstrong

Nato povero e con un destino già segnato – diremmo oggi – ma con un sorriso contagioso ed un dono speciale, la sua voce, che unita all’abilità di suonare la cornetta (una variante della tromba molto in voga all’epoca) come pochi al mondo ne fecero in pochi anni una vera e propria leggenda del jazz a livello mondiale.

 

 

Quando sua moglie Lucille acquistò la casa di Corona, Louis era in tournée.

Una volta rientrato, quasi incredulo e talmente eccitato dalla notizia di avere finalmente una casa tutta sua (nonostante fosse già all’apice del successo e milionario) invitò il tassista che lo aveva accompagnato dall’aeroporto a pranzare con loro per festeggiare.

E quando la fama e la notorietà ulteriormente acquisita indussero molti a spingerlo ad acquistare casa in un quartiere più lussuoso ed alla moda, Armstrong rifiutò categoricamente.

Corona, quartiere di immigrati dal mondo e gente semplice era ormai la sua casa, non avrebbe rinunciato alla sua quotidianità, alle chiacchiere col suo barbiere, ai bambini che suonavano il campanello per ascoltarlo suonare la mitica cornetta ed improvvisare live sessions assieme a lui ed ai suoi pasti pantagruelici con gli amici di sempre!

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: scene di vita quotidiana nella casa di Corona

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: l’ingresso della casa oggi

La visita guidata della Casa-Museo di Louis Armstrong si sviluppa così.

Attraverso piccoli racconti e tante curiosità intervallate da musica e risate, proprio come se Armstrong fosse ancora lì a raccontare storielle per intrattenere i suoi ospiti e a mangiare zuppa di fagioli rossi, di cui era letteralmente ghiotto!

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: la tromba (cornetta) di Armstrong

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: interni

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: interni

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: interni

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: lo studio di Armstrong

Conoscerete il Louis Armstrong privato, simpatico ed irriverente, altruista e benefattore – “donava più soldi di quanti ne guadagnasse” (cit.) –  avrete modo di scoprire divertenti aneddoti sulla sua vita e sulle sue esibizioni, potrete ascoltare in più occasioni la sua voce graffiante ed ammirare la sua amata tromba.

 

 

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong: il tour “virtuale” per accedere all’archivio ed ai “collage” di Armstrong

Il Museo è stato aperto nel 2003. Dalla morte di Lucille nulla è stato toccato o modificato, tutto è rimasto uguale.

L’effetto, entrando, è di trovarsi catapultati in una casa della periferia newyorkese degli anni ’50, mobilio, cucina e suppellettili incluse. Oltre all’immenso archivio musicale (in bobine e cassette) e fotografico – inclusa l’amatissima collezione di collage artistici – conservati nello studio di Armstrong.

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: il museo

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: il museo

Dal 2018, grazie ad una consistente donazione privata, l’intero archivio è stato interamente digitalizzato ed è oggi accessibile a tutti in una speciale sezione del sito ufficiale del museo, che trovate qui.

Una splendida iniziativa per soddisfare fan e appassionati e per permettere loro di visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong virtualmente, da qualsiasi parte del mondo.

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens: Louis e Lucille

 

“Io non ho mai cercato di provare niente, ho solo voluto dare un buon spettacolo.

La mia vita è sempre stata la mia musica, è sempre venuta prima,

ma la musica non vale nulla se non puoi riversarla sul pubblico.

La cosa principale è di vivere per quel pubblico, perché tu sei lì per compiacere la gente.”

(Louis Armstrong)

 

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong: consigli ed informazioni pratiche

La Casa-Museo di Louis Armstrong – la denominazione ufficiale è Louis Armstrong House Museum – si trova al 34/56 della 107th Street, a Corona, Queens.

Potete arrivare in zona con la linea 7 della metropolitana (color lilla) scendendo alla fermata 111th St. in Roosevelt Ave.

Seguite scrupolosamente le mie indicazioni poiché la segnaletica presente non facilita per nulla l’orientamento.

Da Roosevelt Ave imboccate la 108th St. a destra fino ad incrociare la 37th Ave, svoltate a sinistra e e poi subito a destra nella 107th St. Una passeggiata di pochi minuti che vi condurrà direttamente all’ingresso del museo che è adiacente l’accesso originario della casa.

Visitare la Casa-Museo di Louis Armstrong, nel Queens

Il Louis Armstrong House Museum è aperto dal martedì al venerdì, dalle 10:00 alle 17:00, mentre il sabato a la domenica dalle 12:00 alle 17:00. E’ chiuso il lunedì oltre a Thanksgiving, Natale e Capodanno.

Il biglietto d’ingresso è di 12$, 7$ per i gruppi superiori alle 8 persone e gratuito per i bambini sotto i 5 anni. Include un tour guidato della casa (in inglese) e l’accesso al giardino. Le visite partono all’inizio di ogni ora (l’ultima è alle 16) e durano circa 45 minuti.

“Se hai bisogno di chiedere cos’è il jazz, non lo saprai mai”

(Louis Armstrong)

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)


ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"
In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)

ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"

In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)


error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti