Confessioni di una che viaggia esattamente come vive

Cosa vedere ad Hannibal, Missouri: visitare la casa di Mark Twain e quella “immaginaria” delle avventure di Tom Sawyer ed Huckleberry Finn
marzo 11, 2014
La “mia” Romagna, storia e aneddoti del borgo di San Giovanni
marzo 24, 2014
Show all

Confessioni di una che viaggia esattamente come vive

 

Provare a raccontare quelle azioni, quei modi di essere che, essendo parte integrante di noi, finiscono col contraddistinguerci, rendendoci unici agli occhi degli altri e fieri ai nostri.

Per una che viaggia nell’esatto modo in cui vive, l’essere fiera equivale all’essere riuscita a tramutare delle situazioni in partenza decisamente difficili e a volte dolorose in qualcosa di speciale e diverso, qualcosa di cui essere orgogliosa, sempre e comunque.

Questa sono io

Quello che agli occhi di un altro può apparire meravigliosamente perfetto quasi sempre non lo é. E’ reale tuttavia la capacità di riuscire a vivere la propria vita prendendosi e godendosi di diritto i lati positivi ed accettando, quasi sempre serenamente (questione di esperienza e di carattere), quelli negativi che proprio non si possono cambiare.

Il blog ha tirato fuori uno degli aspetti più veri e belli della mia vita.

Il viaggiare, la fortuna di poterlo fare con costanza, la possibilità di poter decidere di punto in bianco di prendere un aereo e di volare verso la meta più remota, la capacità piu’ o meno apprezzata di condensare le emozioni nelle parole di un racconto.

Ma di aspetti ce ne sono molti altri, non sempre affascinanti e patinati come le immagini colorate e vive di un tramonto dall’altra parte del mondo.

Il segreto della “quasi” felicità é l’equilibrio nel bilanciarli tutti.

 

Sono una che, come si dice dalle mie parti, “tiene botta”, sempre!

No non sono un’eroina, anzi per carattere ho sempre cercato di “pianificare” le situazioni per evitare i “fuori pista” che invece come nelle migliori tradizioni, sono arrivati improvvisi.

Eppure son stati proprio questi a farmi scoprire un lato di me che non conoscevo e che ora é uno dei miei punti di forza. Sono una che non molla, mai. Nella vita, nei sentimenti, nei problemi che arrivano e sembrano ingestibili, nelle situazioni più assurde, a casa come in giro per il mondo, tiro dritto a testa bassa, fino a quando ce n’é bisogno, poi dopo magari passata la tempesta crollo esausta.

 

La diretta conseguenza di tutto questo mi porta al riuscire a godermi, alla grande aggiungerei, “il momento” con le persone che amo.

Quell’incedibile meraviglioso e prezioso “momento”, sia esso di un secondo, di un’ora, di un giorno, in viaggio come nella vita, in cui ci si sente appagati e in pace con il mondo intero.

Arriva all’improvviso e va via con la stessa sorpresa, eppure il fatto di averlo avuto e vissuto (e non sprecato come spesso capita), ci rende speciali e ricchi in un modo che solo noi possiamo capire.

Ecco i miei tanti momenti meravigliosi sono tutti lì, tra il cuore e la mente, indelebili, segno tangibile di una felicità reale che rende tutto il resto più sopportabile, “la mia scorta per l’inverno”.

Sono quindi più che fiera di essere una persona felicemente imperfetta, come ho gia ripetuto diverse volte.

Vivo, amo, desidero, rispetto, condivido, scopro e viaggio.

E faccio tutto con un’intensità ed un impegno al di fuori del comune, abbiamo solo questa di vita, giusto?!

Non sempre mi riesce di farlo nel modo migliore questo é certo, eppure ci riprovo forte della consapevolezza che sono i nostri errori e le nostre difficoltà a renderci quello che siamo, a permetterci di essere amati comunque da chi ci é vicino e ci “sopporta”, ad aprirci alla comprensione ed alla tolleranza.

Nel viaggio come nella vita.

22 Comments

  1. Lucia - Respirare con la Pancia ha detto:

    Bello come sempre leggerti. Molto vera, diretta, particolare ed emozionale. Traspare molto di questo tuo essere, di “tenere botta”. Bella che sei Simo!

    Un abbraccio

  2. PimpMyTrip.it ha detto:

    che piacere conoscere e leggere persone così 🙂

  3. Manuela ha detto:

    Quello che agli occhi di un altro puo’ apparire meravigliosamente perfetto quasi sempre non lo e’.

    Quanto è vero!!!

    Anche quando tutto sembra perfetto, quella perfezione cela delle difficoltà.
    Il bello sta nella capacità di andare avanti, di sorridere e di essere sempre forti. Come te, una donna speciale che tiene botta. Sempre!
    Forza Simo!!!

  4. Liliana Monticone ha detto:

    Anche a me è piaciuta quella frase sull’apaprire meravigliosamente perfetto! Brava Simona!!!
    Contenta di leggerti oltre il confine personale che avevi stabilito per il blog! 🙂

  5. La Ste ha detto:

    “una persona felicemente imperfetta”… bella frase, da rubare 😉

    • simona sacri ha detto:

      E’ il titolo che darei alla mia vita, si decisamente sono io… 😉
      Comunque usala pure, mi auguro siano in tanti ad essere cosi’… c’e’ piu’ gusto e piu’ vita!!

  6. viaggiebaci ha detto:

    🙂
    Non aggiungo altro xchè dopo la nostra telefonata questo post ha mille sensi che ci accomunano e che forse prima non sarei riuscita a cogliere

  7. Tintipatravels ha detto:

    Uno dei migliori post di #nevadofiero !
    🙂 è sempre bello leggerti!

  8. Mi è piaciuta molto la parte dove dici che l’appagamento a volte è momentaneo e con la stessa sorpresa con cui arriva poi scompare, ma comunque le cose belle rimangono dentro e ci servono per superare gli inverni più duri 🙂 sono contenta del fatto che questa iniziativa ci abbia messo tutti a nudo e fatto scoprire i lati più belli di questi blogger che sono molto di più che un insieme di post e articoli 🙂
    Bello, mi sono piaciuti i tuoi punti 🙂

  9. cristina82t ha detto:

    “sapersi godere il momento”…viversi quello che la vita ti regala ogni giorno e cogliere l’attimo.. belli questi #NevadoFiero 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti