Cosa vedere ad Hannibal, Missouri: visitare la casa di Mark Twain e quella “immaginaria” delle avventure di Tom Sawyer ed Huckleberry Finn

Visitare il “Sun Studio”, Memphis, Tennessee: il luogo in cui sono “nati” Elvis Presley ed il Rock’ n’ Roll
marzo 9, 2014
Confessioni di una che viaggia esattamente come vive
marzo 14, 2014
Show all

Cosa vedere ad Hannibal, Missouri: visitare la casa di Mark Twain e quella “immaginaria” delle avventure di Tom Sawyer ed Huckleberry Finn

In Inglese

Cosa vedere ad Hannibal, tranquilla cittadina del Missouri, dolcemente adagiata sul Mississippi River?!

Mi vengono in mente un Mark Twain adolescente, la sua casa, i vecchi amici di giochi e i luoghi che hanno ispirato e dato vita ai personaggi dei suoi romanzi più famosi, tra tutti Tom Sawyer ed Huckleberry Finn.

Cosa vedere ad Hannibal, Missouri: impressioni all’arrivo e informazioni storiche

Hannibal é poco più di un villaggio fatto di piccole case col recinto in legno, viottoli sterrati, vecchi passaggi a livello, negozi che profumano di torta di mele appena sfornata, marciapiedi in mattoncini rossi e lampioni che ricordano un’epoca lontana.

Mark Twain Boyhood Home & Museum

Arrivandoci in macchina dalla collina che lo sovrasta con i finestrini aperti a causa dell’afa si avverte l’odore pesante e umido del grande fiume che gli passa accanto. Non lo si vede subito, perchè l’intera cittadina é protetta da un alto argine ma lo si percepisce, potrebbe quasi accadere di sentire il fischio del piccolo battello a vapore che parte per la sua traversata giornaliera.

Superata la collinetta infatti il Mississippi é lì, in tutta la sua apparente calma, immenso ed imponente, ricco di storia ed emozioni.

Passeggiando per Hannibal Il piccolo centro di Hannibal... Verso il grande fiume... Mississippi

Hannibal é un luogo davvero unico al di fuori dello spazio e del tempo, genuinamente autentico, porta con sè il ricordo di un’America lontana che forse non esiste più e racconta ai suoi visitatori una vecchia ed affascinante storia.

Avete presente il grande scrittore americano Mark Twain quello che lo stesso Ernest Heminway ha definito il padre della letteratura moderna americana, ricordate le avventure di Tom Sawyer e quelle di Huckleberry Finn?

E se vi dicessi che i loro personaggi sono realmente esistiti e che i luoghi in cui sono state ambientate le loro vicende sono reali?

Mark Twain ed i suoi personaggi

Mark Twain visse ad Hannibal per gran parte della sua adolescenza, dal 1839 al 1853.

Lui stesso ammise in seguito che nella stesura dei suoi due romanzi più famosi si ispirò ai personaggi e ai fatti accaduti proprio quì durante la sua permanenza. Impossibile per chi ha letto almeno le Avventure di Tom Sawyer non riconoscere, camminando per le strade acciottolate della cittadina, i luoghi descritti con tanta precisione, i paesaggi, le case e persino alcuni “odori”.

Con

Cosi’, come catapultati nel mondo fantastico di Tom e Huck, ci si ritrova ai piedi delle due statue di bronzo che ne ricordano le “gesta”, le uniche due in tutti gli USA mi dicono dedicate a personaggi di fantasia.

Cosa vedere ad Hannibal, Missouri: Mark Twain Boyhood Home and Museum

Poco piu avanti sulla sinistra, parallelamente al corso del Mississippi, si incontra il Mark Twain Boyhood Home and Museum, un intero isolato storico, comprendente otto edifici, legato ai due romanzi.

Il Mark Twain Boyhood Home and Museum Il Justice of the Peace Office La famosa staccionata di Tom Sawyer/Mark Twain

C’é la casa di Mark Twain, la sua camera al primo piano da cui era solito calarsi di nascosto proprio come Tom Sawyer e lo steccato bianco fresco di vernice con tanto di secchio e pennello (non vi sembra vagamente familiare?), c’é l’abitazione di Tom Blankenship, il figlio dell’alcolizzato cui Twain si ispirò per il personaggio di Huck Finn, c’é il Justice of the Peace Office dove lavorava suo padre e la casa del suo primo amore Laura Hawkins che sembra abbia ispirato il personaggio di Becky.

La camera da letto di mark Twain/Tom Sawyer, facile confondere la realta' con la fantasia Nella casa di mark Twain/Tom sawyer

C’é ancora l’Hannibal Courier Post il piu’ antico giornale dello stato, in cui Twain trovò lavoro come giornalista, il Java Jive la vecchia caffetteria del centro che sforna, provare per credere, i muffins double chocolate più buoni del Missouri e più avanti la Museum Gallery in cui é possibile ripercorrere virtualmente le vicende dei suoi romanzi anche attravero il dramma della schiavitù, legale a quei tempi in Missouri, detestata da Twain al punto da essere condannata severamente in tutti i suoi scritti.

Come non pensare all’amicizia tra Huck e Jim, lo schiavo negro che aiuta a fuggire.

Cimeli di Mark Twain nel Museum Gallery...

Cosa vedere ad Hannibal, Missouri: Mark Twain Cave & Mark Twain Riverboat

A circa quattro km dal centro si trova la Mark Twain Cave, le grotta in cui Mark Twain, al secolo Sam Clemens, era solito rifugiarsi a giocare. Nelle Avventure di Tom Sawyer questa caverna era il luogo in cui si nascondeva il disonesto e malvagio Injun Joe.

Mark Twain cave Dentro la cava...

E poi c’é il Mississippi, uno dei luoghi preferiti da Twain e dai suoi protagonisti.

Ed ecco il Mississippi... Il battello a vapore

Si sale sul Mark Twain Riverboat, un piccolo battello a vapore, per esplorare quella porzione di fiume, si ammira la cittadina da una prospettiva diversa, ancora più piccola vista dal Mississippi, si ascoltano vecchie canzoni e si presta attenzione a ciò che si potrebbe “incontrare” lungo il percorso.

C’é chi giura di aver visto Huck e Jim allontanarsi furtivamente sulla loro zattera!

 

Tutta la letteratura moderna statunitense viene da un libro di Mark Twain, Huckleberry Finn.

Tutti gli scritti Americani derivano da quello.

Non c’era niente prima. Non c’era stato niente di così buono in precedenza

(Ernest Hemingway)

10 Comments

  1. El3naLiv ha detto:

    Grazie per questo post, questa è la vera e autentica America!

  2. Farah ha detto:

    Scorci di autenticità. Quegli angoli d’America che non è facile trovare e che tu racconti magistralmente.
    Quando finalmente ci andrò anche io per la prima volta, saprò a chi chiedere consigli 🙂
    Un abbraccio Simo!

    • simona sacri ha detto:

      Grazie Farah, davvero… ^_^
      Amo il mondo nella sua totalita’ ma devo riconoscere che gli States esercitano si di me un fascino davvero potente…
      Per le info sono a tua disposizione 😉

  3. Anna ha detto:

    Certo che li hai girati gli Stati Uniti te. Bellissimo anche questo racconto, alla prossima
    Anna

  4. luigi ha detto:

    Ogni spunto, è meglio del precedente! Senza fretta si scopre l’ America autentica.Continuo a leggerti! Grazie , Simo!

  5. Antonella ha detto:

    Un’emozione incredibile, davvero!
    Il periodo della storia americana che più adoro, Mark Twain, il battello a vapore…
    Se avessi visitato questo luogo di sicuro non sarei riuscita a dormire.
    Grazie per questo post! <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti