• Home
  • /
  • Il Sud
  • /
  • Memphis, Tennessee, una serata in Beale Street

Memphis, Tennessee, una serata in Beale Street

“If Beale Street could talk, if Beale Street could talk 

Married men would have to take their beds and walk

Except one or two, who never drink booze

And the blind man on the corner

Who sings the Beale Street Blues”

(Louis Armstrong, Beale Street Blues)

 

E’ il simbolo indiscusso della città, Beale Street, piccola per le dimensioni ma grande per la musica.

Una strada che, in meno di un chilometro, condensa in un’armonia tutta particolare l’anima blues, rock e soul Memphis.

Beale Street in piena attività.

Sorta in passato come centro sociale ed economico della comunità afroamericana della città, qui si riunivano i suoi artisti per improvvisare, dopo una lunga giornata di lavoro, indimenticabili blues session, Beale Street visse la sua epoca d’oro nella prima metà del ‘900.

Oggi, dopo un periodo di abbandono, é stata riportata al suo antico splendore ed é diventata il quartiere più vivace e di tendenza della città.

Storici locali come il BB King’s Blues club od il Coyote Ugly Saloon si alternano a discutibili negozi di souvenir (i più venduti??… quelli di Elvis naturalmente), ristoranti dai menù più improbabili (avete mai sentito parlare di spaghetti al BBQ??) e piccoli patii dove fermarsi ad ascoltare un pò di buona musica gratis, il tutto annaffiato da fiumi (credetemi, non esagero) di birra.

Lasciarsi coinvolgere dall’atmosfera di Beale Street é davvero semplice, la musica é la protagonista indiscussa, camminando si viene colti dall’irrefrenabile desiderio di entrare in uno dei locali con le coloratissime insegne al neon per ascoltare il gruppo di turno, ce ne sono tantissimi, e bere (e magari mangiare) qualcosa.

Foto d'obbligo con

Dicono che questa strada rivaleggi in spettacolarità, musica e popolarità con Bourbon Street, a New Orleans, in Louisiana.

Avendole vissute entrambe diverse volte, posso dire che, eccezion fatta per il fiume che le attraversa, il Mississippi, e per le vivaci e popolose comunità afroamericane che le distinguono, si tratta di realtà molto diverse tra loro per storia, ambientazione e generi musicali.

Pur apprezzando la vita, le “note” e l’originalità di Beale Street, confesso di avere un debole per le storie, il fascino e le particolari interazioni (musicali e non) di Bourbon Street.

Quindi non vi resta che provarle entrambe e dirmi la vostra.

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)


ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"
In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)

ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"

In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)


error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti