• Home
  • /
  • East Coast
  • /
  • Cosa visitare in Massachusetts: “The Clark Art Institute”, Williamstown, Berkshires. La meravigliosa collezione “d’arte e d’amore” di Sterling e Francine Clark

Cosa visitare in Massachusetts: “The Clark Art Institute”, Williamstown, Berkshires. La meravigliosa collezione “d’arte e d’amore” di Sterling e Francine Clark

In Inglese

Di cosa visitare in Massachusetts e di un luogo unico al mondo, per collocazione, intenti e composizione.

Della magia dei Berkshires e di come ritrovarsi – ogni volta – in un infinito incantesimo.

Di un mondo idilliaco – una novella Arcadia – in cui storia, natura, cultura, arte e letteratura convivono e proliferano in un’armonia tutta loro, da sempre.

Cosa visitare in Massachusetts: “The Clark Art Institute”

Cosa visitare in Massachusetts: Williamstown ed il Clark Art Institute

Voglio raccontarvi della bucolica cittadina di Williamstown, delle sue colline, dell’indimenticabile tramonto sulla Purple Valley e di uno dei più suggestivi tratti dell‘Appalachian Trail attraverso il Monte Greylock.

Della bellezza del Williamstown Theatre Festival tra i più attesi ed ammirati della stagione estiva, della poesia delle sue case in legno e della First Congregational Church – rigorosamente bianca, come si conviene ad un’autentica cittadina del New England – il cui altissimo campanile veglia da tempo immemorabile sugli edifici del prestigioso ed ambito Williamstown College.

Cosa visitare in Massachusetts: Williamstown, scorci

E – tra tutti – della sua vera, indiscussa “grande bellezza”, lo Sterling & Francine Clark Institute, noto anche come The Clark.

Una delle più preziose collezioni d’arte – e d’amore, aggiungerei – degli Stati Uniti d’America, creata dalla passione e dalla perseveranza del milionario americano, erede della famiglia proprietaria delle industrie delle macchine da cucire Singer, Robert Sterling Clark e di sua moglie Francine nell’arco di 40 anni.

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, storia, aneddoti e personaggi

“Cos’è in definitiva una collezione d’arte?

Un mondo dentro il mondo”

(Marco Belpoliti)

Robert Sterling e Francine Clark

Il The Clark è il frutto di un grande ed assoluto idillio amoroso, quello per l’arte di Robert Sterling e Francine Clark.

Tutto iniziò con la prima spedizione di Robert in Cina, nel 1908, e con la successiva “fuga” a Parigi nel 1910, da lì la scoperta del mondo del collezionismo, l’incontro casuale, la folgorazione ed il matrimonio con Francine, conosciuta ed apprezzata attrice francese.

Robert Sterling e Francine Clark in una delle loro ultime apparizioni

Provate a pensare alla vita nella Parigi dei primi anni del ‘900.

Immaginateli felici ed appassionatamente innamorati nel loro appartamento parigino intenti a catalogare le prime opere acquistate, l’approccio con l’impressionismo e la scintilla per le opere più spettacolari dei suoi maggiori rappresentanti, Renoir, Degas, Manet, Monet, Pissarro. Quindi la riscoperta della grande pittura americana di Homer e Singer Sargent e degli struggenti paesaggi rurali del New England.

Poi l’arrivo della Seconda Guerra Mondiale e l’urgenza di mettere al sicuro l’intera collezione oltreoceano, in Canada, e finalmente nel 1955 la collocazione definitiva di quella che era ormai diventata una delle più importanti raccolte artistiche del periodo nella meravigliosa cornice dei Berkshires, a Williamstown“dove natura ed arte coesistono alla perfezione, nel più intimo e naturale dei modi”.

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute

Una storia lunga una vita, intensa e bellissima che ha generato un luogo unico al mondo.

Un impianto museale che oggi include – oltre alle sue preziose opere d’arte – la più grande e ricca biblioteca di storia dell’arte di tutti gli Stati Uniti (230.000 volumi circa) aperta al pubblico, perché “i libri vanno letti e non chiusi in camere di sicurezza”, ed un centro accademico internazionale, con programmi e borse di studio per studenti ed artisti affermati, per la ricerca e la discussione sulle origini e lo sviluppo della storia dell’arte.

Ed è proprio in un’aiuola verdeggiante nei pressi dell’ingresso originale del The Clark che sono sepolti Robert e Francine, per sempre vicini ai loro (amatissimi) “gioielli”.

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, la biblioteca

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, la biblioteca

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, la visita

“L’arte non è ciò che si vede, ma ciò che consenti agli altri di vedere”

(Edgar Degas)

Il Clark Art Institute si trova nel cuore dei Berkshires, mirabilmente incastonato in una cornice rurale di più di 140 ettari, tra la cittadina di Williamstown ed il Williamstown College, che letteralmente la ingloba.

E’ come se la bellezza paesaggistica della natura incontaminata che lo circonda esaltasse quella artistica dell’interno, stimolando il visitatore a coglierne ogni singolo aspetto e a perdersi letteralmente in essa.

Un viaggio emozionale attraverso dipinti, sculture, stampe, disegni, fotografie e arti decorative europee e americane dal Rinascimento agli inizi del XX secolo, alla scoperta di quella che – a ragione – è considerata la più bella collezione impressionista fuori dalla Francia, tra Degas, Millet, Courbet, Manet, Monet, Degas, Pissarro, Gauguin ed il visionario Toulouse-Lautrec.

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, Renoir

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, Degas

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, Toulouse-Lautrec

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, Piero della Francesca

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, la Ballerina di Degas

Ed ancora, come se non fosse abbastanza, l’incontro con opere del Perugino, Botticelli, Rembrant, persino Piero della Francesca con la Madonna con Bambino e quattro angeli, valutata come la più bella delle sue 7 opere presenti in musei e fondazioni americane.

Negli anni, anche dopo la morte dei suoi fondatori, la collezione è andata ampliandosi grazie ad importanti lasciti e donazioni dando vita anche ad alcune speciali sezioni di argenti, vetri e mobilio.

Una visita vivamente consigliata non solo ad appassionati d’arte ma anche, e forse soprattutto, agli amanti della bellezza, intesa nella sua totalità di forme ed espressioni.

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, Van Gogh

Un’esperienza unica.

Come rivivere attraverso la storia e la disposizione di ogni singola opera tutta l’emozione e la passione di Robert e Francine, come immaginarli seduti nei caffè parigini della belle époque o negli studi degli artisti a parlare di arte, impressionismo, collezioni, a selezionare opere e concludere acquisti, con l’eccitazione di portare via ogni volta un piccolo prezioso tassello di quel meraviglioso mosaico che è oggi il The Clark.

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute

Cosa visitare in Massachusetts: The Clark Art Institute, consigli ed informazioni pratiche per la visita

L’ingresso ufficiale del Clark Art Institute si trova al 225 di South Street, Williamstown.

Il museo e la libreria sono aperti dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 17.

Valutate almeno 3 ore per la visita.

Il Clark Art Institute si raggiunge in auto da New York in circa tre ore. Diversamente è possibile utilizzare la tratta ferroviaria Amtrak New York Penn Station – Albany Rensselaer, Ny (due ore e mezza di percorrenza) e quindi noleggiare un’auto per raggiungere Williamstown con un’altra ora di viaggio.

Se decidete di pernottare per effettuare la visita del The Clark e di Williamstown con maggiore calma, il centrale Williams Inn offre confortevoli camere con colazione, parcheggio e wifi inclusi nel prezzo.

Cosa visitare in Massachusetts: The Williams Inn

Cosa visitare in Massachusetts: The Williams Inn

A partire dall’estate 2018 sarà in funzione una nuova linea ferroviaria che collegherà la stazione di  Albany Rensselaer alla cittadina Pittsfield, a pochi km da Williamstown.

Il consiglio è quello di non pensare solo ad un day o weekend trip da New York, ma valutare un road trip di almeno 3/4 giorni nei Berkshires, almeno attraverso Stockbridge, Pittsfield, Lenox e Williamstown per godere al meglio di tutto ciò che questa incantevole regione ha da offrire.

2 Comments

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)


ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"
In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)

ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"

In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)


error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti