• Home
  • /
  • Stati Uniti
  • /
  • SHOWCASE USA-italy 2015, impressioni di una travel blogger

SHOWCASE USA-italy 2015, impressioni di una travel blogger

Professionalità, serietà e passione.

Non credo esistano tre parole più adatte per descrivere quello che é stato lo SHOWCASE USA-Italy 2015, tenutosi a Pisa nella splendida location dell’Abitalia Tower Plaza il 2/3 marzo.

SHOWCASE USA-Italy 2015

SHOWCASE USA-Italy 2015

Di cosa sto parlando?

Dell’unico evento annuale, arrivato alla sua 18° edizione, organizzato da U.S. Commercial Service e dall’Associazione Visit USA Italy, dedicato esclusivamente alla promozione del mercato turistico made in USA ed ai professionisti italiani specializzati su questa destinazione, che dati alla mano resta, tra tutte le mete a lungo raggio, quella preferita in assoluto dagli Italiani, si stima infatti che nel 2015 le presenze italiane in USA supereranno il milione.

Una due giorni intensa e formativa, ricca di incontri, confronti, idee, progetti ed accattivanti presentazioni relative alla variegata offerta turistica americana.

Provate ad immaginare gli Stati Uniti d’America (attraverso i loro enti locali e le varie società specializzate collegate) che, nella loro quasi totalità, arrivano in Italia per presentarsi, mostrarsi e raccontarsi a 360° al nostro pubblico, senza dubbio qualcosa di speciale ed unico!!

 

Be local, buy local, eat local.

Il tema di questa edizione é chiaro ed efficace.

Riuscire a raccontare e a indurre a visitare gli USA attraverso la loro ricca multiculturalità, le tradizioni, gli usi, le vita di tutti i giorni, le persone, la storia (breve certo, 300 anni circa, ma impressionantemente intensa e densa di colpi di scena) e la svariata offerta gastronomica (sfatiamo il mito che negli Stati Uniti si debba necessariamente mangiare male)… come uno del posto!!

Pronta per SHOWCASE USA-Italy 2015

Pronta per SHOWCASE USA-Italy 2015

Non più solo grandi città e parchi nazionali famosi in tutto il mondo ma anche e soprattutto nuove (per il pubblico italiano ovviamente) e sorprendenti locations ed itinerari insoliti. Qualche esempio?

Avete mai pensato di intraprendere un road trip tra Montana, Wyoming, North e South Dakota seguendo le tracce delle antiche tribù dei nativi americani? Vi piacerebbe scoprire le origini del Blues, del Rock e del Jazz in un emozionante viaggio dall’Illinois alla Louisiana? E che dire del New England, conoscete la sua ricca ed affascinante storia? Gli stati che lo compongono? I parchi, le città e le produzioni locali? E la sua sorprendente Estate Indiana, meglio nota come Foliage?

Cosa ne direste di partire alla scoperta del vecchio South, delle sue dimore d’epoca, delle piantagioni di cotone ed indaco, della sua epopea letteraria? La Louisiana, la Georgia ed il South Carolina offrono esperienze indimenticabili e si lasciano attraversare con estrema facilità.

E poi la California, sareste sorpresi si scoprire quanto abbia da offrire al di là delle sue mitiche Los Angeles e San Francisco… a cominciare da San Diego, passando per le antiche missioni spagnole, i pueblos messicani, le piccole cittadine sul mare, i vigneti e la spettacolare Higway 1, meglio nota come State Route 1, un’on the road lungo la linea di costa occidentale che consiglio di fare almeno una volta nella vita.

Brochure, cataloghi, spunti ed itinerari

Brochure, cataloghi, spunti ed itinerari

 

SHOWCASE USA-Italy vissuto e raccontato da una travel blogger.

Un evento che ha visto la partecipazione da una parte di enti turistici ufficiali, strutture ricettive, società specializzate in un’ampia gamma di prodotti inerenti la destinazione e dall’altra tour operator, agenti di viaggio, giornalisti e da quest’anno, grazie alla lungimirante ed innovativa guida del presidente di Visit USA Italy, la dott.ssa Olga Mazzoni, con mio grande piacere ed onore, anche travel blogger.

SHOWCASE USA-Italy, incontri

SHOWCASE USA-Italy, incontri

SHOWCASE USA-Italy per me, travel blogger appassionata e specializzata in destinazioni USA, é stata una grande occasione… di crescita, di arricchimento professionale, di nuove idee, progetti ed importanti consapevolezze.

Essere a contatto con persone speciali che hanno tramutato l’amore e la passione per un paese in un lavoro di successo, ascoltare, confrontarmi, rendermi conto che c’é tanto ancora da imparare e nel farlo ritrovare, ma forse sarebbe meglio dire rinnovare, lo stimolo per proseguire su questa strada con un interesse sempre crescente.

Un esempio?

La splendida ed accattivante presentazione, nella secondo giornata di SHOWCASE USA-Italy, fatta dalla Dott.ssa Olga Mazzoni sul New England‬ e nello specifico, sullo stato del Massachussets.

Un percorso che attraverso parole appassionate ed immagini diventa già viaggio, un voler accompagnare per mano gli ascoltatori tra la storia, le tradizioni, le attrazioni, i luoghi insoliti, la gastronomia, la vita di tutti i giorni di una delle regioni più belle degli USA.

Il trasporto e l’emozione del racconto, la capacità evocativa, la sicurezza che viene dalla conoscenza profonda ed un’inevitabile riflessione finale..

Quanto può fare la differenza raccontare una destinazione attraverso non solo la professionalità ma anche e soprattutto la passione e l’amore per un luogo?

Questo per me vuol dire ispirare una destinazione, questo é quello che più di ogni altra cosa, oggi, dovrebbe essere in grado di fare un ‪‎travel blogger‬!

Video credits Armando Alibrandi, giornalista della Gazzetta di Pistoia.

10 Comments

    • Simona

      marzo 7, 2015 at 1:05 pm

      Aver a che fare con persone ed enti leader nel settore turistico USA, vivere le destinazioni a tutto tondo, percepire la passione e la creatività di esperti e professionisti… assolutamente una grande esperienza, ed uno stimolo a migliorare!!
      Sono sicura che il tuo road trip USA sarà indimenticabile!!

      Rispondi
  • Anna

    marzo 8, 2015 at 10:10 am

    Che bella esperienza deve essere stata, brava stai crescendo é bello seguirti in questa tua evoluzione.
    Si capisce che come dici sempre ci metti l’anima in quello che fai, e fai viaggiare e sognare anche me che di viaggi purtroppo non ne posso far molti

    Rispondi
    • Simona

      marzo 8, 2015 at 10:13 am

      Grazie Anna!
      Per me la passione, la qualità e la serietà vengono prima di tutto il resto.
      Questa è la mia idea del blogging, diversamente non potrei continuare a scrivere 🙂
      Grazie per le tue parole, ricche di affetto e stimoli 😉

      Rispondi
  • Antonella

    marzo 9, 2015 at 1:22 pm

    Wow, che bella esperienza! E poi hai citato tutti itinerari che mi affascinano molto più delle grandi e famose città: si tratta proprio dei luoghi che vorrei conoscere degli Stati Uniti, quei luoghi meno conosciuti, ma di un fascino sconvolgente 🙂

    Rispondi
  • Giorgia

    marzo 9, 2015 at 3:22 pm

    Che esperienza! Fare le cose con passione da ottimi risultati, e tu di passione ce ne metti da vendere, Simona!
    Quindi questa esperienza sicuramente sarà stato un’altro stimolo … Bravissima!
    Spero tu abbia trovato nuovi spunti per altri viaggi e altri racconti!
    A presto
    Giorgia

    Rispondi

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti