Un week end a Pistoia

Urbania, Palazzo Ducale
Urbania, piccolo gioiello del Montefeltro
settembre 24, 2014
Frontino, uno dei borghi più belli d'Italia
Autunno nelle Marche, itinerario alla scoperta di borghi e sagre
ottobre 6, 2014
Show all

Un week end a Pistoia

Pistoia

Pistoia

Questo è un luogo stupendo, fuori del comune (…)

E’ la città medievale più intatta della Toscana e le sue chiese sono perfette

John Ruskin

 Pistoia

Pistoia

Pistoia.

L’avevo lasciata in una fredda domenica d’inverno e la ritrovo in un caldo weekend di fine settembre.

Ritrovo le stradine acciottolate, i palazzi storici, le preziose Chiese e la sua magnifica Piazza del Duomo, il fiore all’occhiello della città.

Il centro di Pistoia con le sue botteghe tipiche

Il centro di Pistoia con le sue botteghe tipiche

Ritrovo il vociare indistinto dei commercianti di prelibatezze toscane in Piazza della Sala.

Il Mercato di Piazza della Sala

Il Mercato di Piazza della Sala

Ritrovo il flusso variegato di gente che come ogni sabato mattina affolla lo storico mercato del centro, i profumi ed i sapori della ricca tradizione gastronomica che popola i ristoranti ed i locali del circondario.

E scopro, per niente stupita, un’ospitalità autentica e sincera nelle persone e nelle strutture che mi accolgono.

L'Ombra del Battistero riflessa su San Zeno ed il suo Campanile

L’Ombra del Battistero riflessa su San Zeno ed il suo Campanile

Perchè Pistoia?

Perchè a differenza della sua bellissima, ammiratissima ed internazionale sorella maggiore, Firenze, qui tutto ha il sapore delle cose belle e semplici di una volta.

Un’offerta culturale ed artistica di tutto rilievo, ahimè ancora poco nota, sposata ad un costante riferimento alla tradizione, che é poi un perenne omaggio alle proprie origini, e ad un’offerta gastronomica che soddisfa qualsiasi palato.

Sapori Pistoiesi

Sapori Pistoiesi

Qui potrete..

Passeggiare tranquillamente per il centro attraversando secoli di storia e di dominazioni, incrociando capolavori di artisti del calibro dei Della Robbia e di Giovanni Pisano.

Chiesa di Sant'Andrea, il Pulpito di Giovanni Pisano

Chiesa di Sant’Andrea, il Pulpito di Giovanni Pisano

Scendere nelle viscere dell’antico Ospedale del Ceppo per ripercorrere le fasi della sua espansione ed evoluzione e subito dopo salire sul Campanile del Duomo per ammirarne, oltre allo splendido panorama su Pistoia e le colline circostanti, lo sviluppo dall’alto.

Pistoia Sotterranea, un'antica macina

Pistoia Sotterranea, un’antica macina

Introdurvi, stupefatti ed ammirati, nella più piccola, autentica, e perfettamente conservata, Sala Anatomica al mondo, risalente alla metà del 1600, per scoprirne i segreti e le tecniche utilizzate.

Antica Sala Anatomica dell'Ospedale del Ceppo, metà 1600

Antica Sala Anatomica dell’Ospedale del Ceppo, metà 1600

Visitare, come pellegrini di 1000 anni fa, ed omaggiare la preziosa reliquia di San Giacomo conservata per secoli nello spettacolare Altare Argenteo nella Cattedrale di San Zeno, il Duomo per intenderci.

L'Altare Argenteo di San Giacomo, nel Duomo di San Zeno

L’Altare Argenteo di San Giacomo, nel Duomo di San Zeno

Scoprire in percorsi diversi ed accattivanti le varie fasi storiche di Pistoia, prime tra tutti quella romana e quella longobarda.

Visionare una delle più interessanti esposizioni antiquarie della regione presso le famose Ex Officine Meccaniche Breda, quelle dette de La Cattedrale.

Il Mercato dell'Anriquariato nelle Ex Officine Breda

Il Mercato dell’Anriquariato nelle Ex Officine Breda

Godere, e mai come in questo caso il termine é calzante, della variegata ed esaltante esperienza gastronomica che la città offre.

Impossibile rinunciare ad assaggiare il Peposo della Locanda del Capitano del Popolo dal mitico Checco o le sperimentazioni culinarie (provate le Lasagnette e poi mi direte) del Toscana Fair, per poi farvi coccolare dalla cura e dall’ospitalità della Locanda di San Marco e dei suoi squisiti padroni di casa, Ilaria e Lorenzo.

La Locanda del Capitano del Popolo, sapori e tradizione

La Locanda del Capitano del Popolo, sapori e tradizione

E questo é solo un assaggio, tanto per rimanere in tema di degustazioni, perchè..

 

Pistoia è stata sorprendente! Una sorpresa, un premio.

Mi è arrivata addosso di sorpresa, mi ha preso di contropiede lasciandomi senza fiato.

(Mauro Bolognini. Giorni di Pistoia)

4 Comments

  1. Marika ha detto:

    Simo ti ho seguita in silenzio in questa tua avventura.. Già ero rimasta affascinata tramite i social e con questo articolo hai confermato la mia idea: Pistoia è da vedere! 🙂

  2. Anna ha detto:

    Altra città che proprio non conoscevo e che adesso mi incuriosisce tanto.
    Grazie Simona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti