• Home
  • /
  • Europa
  • /
  • Borghi delle Marche sul mare: itinerario alla scoperta del Parco Naturale del Monte San Bartolo

Borghi delle Marche sul mare: itinerario alla scoperta del Parco Naturale del Monte San Bartolo

 

Borghi delle Marche sul mare: itinerario sulla costa marchigiana alla scoperta dei luoghi e dei percorsi più suggestivi del Parco Naturale del Monte San Bartolo, da Gabicce a Pesaro. Tappe, consigli, informazioni ed utili link di approfondimento su cosa fare e vedere, sui trekking, su dove dormire e mangiare.

 

Borghi delle Marche sul mare: itinerario alla scoperta del Parco Naturale del Monte San Bartolo

 

Vivere sul confine tra Marche e Romagna mi permette, quando sono a casa, di dedicare interi weekend alla scoperta dei tantissimi borghi e itinerari tra costa ed entroterraQui trovate un bel pò di idee di viaggio a riguardo.

Questa volta voglio parlarvi di un percorso bellissimo che attraversa il Parco Naturale del Monte San Bartolo e permette di visitare non solo tutti i borghi delle Marche sul mare tra Cattolica e Pesaro ma anche di scoprire passeggiate naturalistiche, siti archeologici, ville storiche, fari e monasteri. Il tutto nell’arco di una giornata se siete di passaggio, o anche più giorni se decidete di soggiornare in zona, in tal caso vi rimando al paragrafo su dove dormire perché la scelta è davvero ampia e variegata.

Il percorso si sviluppa per circa 25 km lungo la cosiddetta Strada Panoramica – sulle mappe indicata anche come Strada Provinciale 44 – che attraversa tutto il parco da Gabicce a Pesaro e permette di accedere direttamente ai vari siti, borghi e sentieri.

Borghi delle Marche sul mare: itinerario alla scoperta del Parco Naturale del Monte San Bartolo

Borghi delle Marche sul mare: il Parco Naturale del Monte San Bartolo

Il Parco Naturale del San Bartolo si sviluppa nella fascia costiera tra Gabicce Mare e Pesaro ed è identificato geologicamente come falesia, ovvero come territorio – cosa decisamente insolita per la Costa Adriatica caratterizzata da lunghe distese sabbiose senza rilievi – con pareti a picco alte e granitiche, spiagge “ciottolose”, fondali rocciosi e di conseguenza acque solitamente più limpide.

Una zona resa ancor più affascinante dal contrasto con il paesaggio rurale dell’immediato entroterra, fatto di borghi, sentieri escursionistici, alture, vallate, filari di viti, oliveti ed un’infinità di campi coltivati.

Borghi delle Marche sul mare: itinerario alla scoperta del Parco Naturale del Monte San Bartolo

Un luogo unico che custodisce non solo bellezze paesaggistiche ma anche importanti siti storici, con numerosi riferimenti e citazioni alla cultura ed alla tradizione locale oltre a celebri opere letterarie.

Un consiglio.

Se abitate in zona o se siete amanti dei sentieri nella natura e avete in mente di visitare il San Bartolo più volte scaricate ed utilizzate l’utile e funzionale App San Bartolo Experience, qui maggiori informazioni.

 

 

 

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: da Gabicce a Baia Vallugola

La Strada Panoramica parte da Gabicce Mare, rinomata località turistica costiera della Marche, per poi proseguire in salita verso Gabicce Monte, il primo borgo dell’itinerario, sviluppatosi attorno all’antica Fortezza di Gabicce di cui oggi restano solo alcuni tratti delle mura perimetrali e la vecchia Chiesa di Sant’Ermete.

Pochi tornanti dopo vi imbatterete nella deviazione per raggiungere uno dei luoghi più suggestivi dell’intero percorso, l’insenatura naturale di Baia Vallugola, un piccolo ed affascinante porticciolo turistico con a fianco la sua famosa spiaggia ciottolosa ed uno dei ristoranti più rinomati della zona, Il Falco.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: da Gabicce a Baia Vallugola

Una deviazione in più!

Risaliti sulla Panoramica poco più a sud seguendo le indicazioni deviate a destra verso l’entroterra per accedere al sito archeologico dell’Area Archeologica e Antiquarium di Colombarone. Una Domus tardo imperiale – su cui è stata poi edificata la Basilica Paleocristiana di San Cristoforo ad Aquilam – che si sviluppa attorno ad un peristilio con diverse stanze private e sale di rappresentanza, oltre ad un annesso edificio termale.

 

 

 

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: una passeggiata sul “Tetto del Mondo”

Poco dopo la deviazione per Baia Vallugola vi imbatterete in uno dei due accessi al sentiero per raggiungere il Tetto del Mondo, il secondo si trova poco più avanti ai piedi di Casteldimezzo.

Si tratta di un vasto altopiano, raggiungibile con una facile passeggiata di circa 2 km, da cui si gode una vista spettacolare sulla costa marchigiano-romagnola, dal porto di Pesaro fino a Rimini ed oltre.

L’area è attrezzata con tavoli e panche per soste e pic-nic.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: una passeggiata sul “Tetto del Mondo”

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: una passeggiata sul “Tetto del Mondo”

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: una passeggiata sul “Tetto del Mondo”

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Casteldimezzo è un antichissimo borgo, storicamente denominato “castrum medi” per la posizione centrale tra i castelli di Fiorenzuola e Gabicce, e scenograficamente arroccato su un’altura del Parco San Bartolo, una finestra a 360° sull’Adriatico ed il suo prezioso entroterra.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Una volta superato l’ingresso della vecchia cinta muraria, avrete modo di passeggiare lungo la via centrale fino al Santuario di Casteldimezzo dedicato ai Santi Apollinare e Cristoforo, noto per il Crocifisso miracoloso – la leggenda narra che fu trovato in una cassa sulla spiaggia della Vallugola e condotto da due vitelli “non domi” fino all’ingresso del Santuario – e per ospitare i resti mortali della martire Santa Vittoria.

Un consiglio in più.

Fermatevi per cena alla Taverna del pescatore, uno dei migliori ristornati di pesce della zona.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Casteldimezzo

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Ultimo borgo storico prima della discesa della Panoramica verso Pesaro, Fiorenzuola di Focara nasce in epoca romana.

Inizialmente conosciuta solo come Castrum Florentis, e poi Fiorenzuola, aggiunse successivamente il nome di Focara, a causa dei fuochi accesi per segnalare il passaggio sulla costa. Assieme a Granarola, Gradara e Casteldimezzo costituisce uno dei quattro castelli fortificati edificati per scopi difensivi alla fine del 1200.

Una lastra di marmo posta sulla Torre d’ingresso al borgo vecchio ricorda i versi che Dante dedica a Fiorenzuola nel canto XXVIII del suo Inferno:

 

Quel traditor che vede pur con l’uno,
e tien la terra che tale qui meco
vorrebbe di vedere esser digiuno,

farà venirli a parlamento seco;
poi farà sì, ch’al vento di Focara
non sarà lor mestier voto né preco.

 

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Percorrendo il sentiero alla destra dell’ingresso del borgo vecchio è possibile raggiungere la piccola spiaggia di Fiorenzuola, famosa per i suoi ciottoli o “cogoli”, sassi modellati dagli agenti atmosferici. Prima di scendere fate scorta di acqua e cibo e munitevi di tutto l’occorrente, la spiaggia è priva di servizi di alcun tipo.

Un consiglio.

Fermatevi a gustare la piadina e i piatti/zuppe del giorno della Piadinzuola, il tutto rigorosamente vista mare.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: Fiorenzuola di Focara

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: da Santa Marina Alta al Faro di Monte San Bartolo, da Villa Imperiale al Cimitero Ebraico

Da Fiorenzuola di Focara la Panoramica prosegue lungo un percorso fatto di tornanti, improvvise salite e discese, completamente immerso nella natura del San Bartolo con sorprendenti scorci su mare e colline.

Incontrerete nell’ordine il piccolo centro di Santa Marina Alta – fermatevi al view point sulla costa per godervi il panorama – e poco dopo scorgerete sull’altura dinnanzi a voi in alto a destra il Faro di Monte San Bartolo.

Chiamato anche Faro di Pesaro, fu eretto nel 1945 in sostituzione del vecchio faro di Casteldimezzo – soprannominato “O Fralon” – distrutto dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale. Il faro è alto 25 metri e si erge fino a quasi 180 metri di altitudine. Essendo sotto il controllo diretto della Marina Militare non è possibile accedervi se non durante le Giornate FAI. La vista dalla strada panoramica è comunque molto suggestiva.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: il Faro di Monte San Bartolo

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: il Faro di Monte San Bartolo

Dal faro parte una strada secondaria che conduce a Villa Imperiale.

Si tratta di un complesso architettonico rinascimentale risalente alla metà del 1400, costruito per volontà di Alessandro Sforza come fortezza e residenza privata, chiamato “Imperiale” perché la prima pietra fu posta dall’Imperatore Federico III d’Asburgo, ospite di Sforza durante l’inizio dei lavori. La Villa, che si estende su 4 livelli terrazzati, ha accolto nel corso del tempo personaggi illustri ed artisti del calibro di Tiziano, Pietro Aretino, Torquato Tasso e Pietro Bembo. Qui tutte le informazioni su come prenotare la visita.

 

 

Ultime soste consigliate lungo la Panoramica prima di raggiungere Pesaro, il Convento dei Girolamini e l’antico Cimitero Ebraico del Ghetto di Pesaro (visite guidate gratuite tutti i giovedì pomeriggio, dalle 17 alle 19, la strada di accesso si trova alla destra del Ristorante Bel Sit), la cui costruzione risale alla fine del 1600.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario: il Cimitero Ebraico

Borghi delle Marche sul mare, dove dormire

Per godere al meglio delle bellezze paesaggistiche e storiche del Parco Naturale del Monte San Bartolo sarebbe utile valutare di pernottare in zona.

Potete optare per un soggiorno mare a Cattolica o nella zona di Pesaro – a cui abbinare le escursioni nel parco, l’accesso alle sue famose spiagge e/o la visita dell’entroterra – oppure scegliere uno dei B&B, agriturismi e hotel nelle immediate vicinanze della Panoramica.

Cliccando qui troverete una selezione delle migliori strutture della zona con recensioni verificate ed elenco dei servizi.

Borghi delle Marche sul mare, itinerario

Borghi delle Marche sul mare: letture e guide per organizzare il viaggio

Di seguito le guide turistiche cartacee e le letture consigliate per preparare ed organizzare al meglio il vostro viaggio nelle Marche, dai borghi sul mare citati in questo articolo a quelli altrettanto belli e suggestivi del ricco entroterra marchigiano.

 

 

 

 

Per qualsiasi altra informazione su itinerari, viaggi, consigli e curiosità sulle Marche vi invito a consultare uno dei migliori siti dedicati all’esplorazione dell’intera regione, Racconti di Marche.

 

 

Lascia un commento

ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"
In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)

ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"

In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)


error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti