Springfield, Illinois, nella città di Lincoln

Se siete amanti della storia americana ed avete un debole per i grandi personaggi che ne hanno fatto parte, allora Springfield é la città che fa per voi.

Qui tutto o quasi, non dimenticate che la vecchia Route 66 passa proprio di qua, é legato indissolubilmente alla vita pubblica e privata del XVI Presidente degli Stati Uniti d’America Abraham Lincoln, che in questa città visse, lavorando come avvocato, per ben 24 anni fino all’elezione presidenziale in seguito alla quale si trasferì poi a Washington D.C.

A Springfield il vecchio Abe, così lo chiamano da queste parti, é praticamente ovunque.

Con Abramo Lincoln

Nella memoria storica dei suoi abitanti, nelle loro parole, sempre cariche di affetto ed immenso rispetto, nei monumenti a lui dedicati, numerosissimi, nei luoghi in cui ha vissuto e lavorato, nei suoi discorsi riportati ovunque, nelle sue foto d’epoca che rivestono, quasi si trattasse di un’icona sacra, le pareti dei locali e degli uffici pubblici, inizio sinceramente a sospettare che siano anche nelle case private.

Si ha come l’impressione che lui sia lì, proprio dietro l’angolo, pronto a fermarti e ad intavolare con te una discussione sulla vita o magari sulla precaria situazione politica attuale, dispensando saggi consigli e raccontando, cosa che a detta di molti qui sapeva fare benissimo, divertenti aneddoti.

Un vero e proprio tuffo nel passato che inizia nel quartiere pedonale del Lincoln Home National Historic Site, quattro isolati di case del XIX secolo, marciapiedi in legno e lampioni a gas che si stringono attorno alla villetta, perfettamente conservata e visitabile, shut down permettendo, in cui il presidente visse con la sua famiglia.

Lo studio legale di Lincoln

Poco distante sulla 5th street si incontra il suo vecchio ufficio legale e di fronte l’Old State Capitol, luogo in cui pronunciò proprio a ridosso della guerra di Secessione, il famoso discorso della Casa Divisa.

Una casa divisa contro se stessa non può stare in piedi.

(Abramo  Lincoln)

Old State Capitol

Più avanti sulla destra si incontra il Lincoln Presidential Museum.

La più ricca collezione di oggetti a lui appartenuti al mondo ed un interessante percorso attraverso impressionanti e realistiche ricostruzioni in 4D ( gli americani sono bravissimi in queste cose, devo riconoscerlo) sugli eventi salienti della sua vita, inclusa la sua personalissima e vittoriosa battaglia contro la schiavitù, fino al suo tremendo assassinio, avvenuto a Washington durante una rappresentazione teatrale.

Abe Lincoln!!

Un paio di km circa a nord di downtown, all’Oakland Ridge Cemetery, facilmente raggiungibile con l’auto o con il trolley turistico, si trova la sua tomba, un vero e proprio mausoleo visitabile, con tanto di volontari che “assistono” il Presidente ed i suoi numerosi visitatori durante il giorno.

La Cripta monumentale di Lincoln

La tomba di Lincoln, all'Oak Ridge Cemetery

Un percorso emozionante in grado di coinvolgere credo anche i più disinteressati.

Un uomo semplice, umile e determinato, in grado di unificare con il suo operato, non senza grandi sacrifici, un paese profondamente diviso, il Presidente che tutti vorremmo avere avuto.

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti