• Home
  • /
  • Il Sud
  • /
  • Cosa vedere a New Orleans, consigli di viaggio

Cosa vedere a New Orleans, consigli di viaggio

Lei é li da secoli, o forse da sempre, incastonata tra il mare ed una delle ultime anse del vecchio Mississippi, pronta ad offrire ogni volta esperienze, storie ed incontri affascinanti.

New Orleans

Atterrando a New Orleans

New Orleans é una città ipnotica, coinvolgente e decisamente unica, un mix fatto di storia, musica, culture, tradizioni, profumi speziati e di quell’immancabile pizzico di follia necessario per amalgamare il tutto.

Visitarla significa intraprendere un percorso ricco, misterioso ed affascinante a ritroso nel tempo, accompagnati dal suono di una jazz session improvvisata e dal vento caldo del sud.

New Orleans

Benvenuti a New Orleans

Una città, e non esagero nel dirlo, che vale da sola un viaggio negli Stati Uniti, anche se poi ad essere onesti di americano ha ben poco.

New Orleans in realtà sa di mondo, una comunità che ha fatto della multiculturalità uno dei suoi punti di forza, qui si può incontrare, vivere e provare (con le dovute attenzioni, certo) di tutto.

New Orleans

Jazz session in Royal Street

Come arrivare e dove alloggiare

Raggiungerla non é poi così difficile, il consiglio per chi predilige i viaggi on the road é quello di inserirla come tappa (almeno due giorni pieni) negli itinerari che toccano gli Stati del Sud o la Great River Road, la famosa strada della musica che segue quasi tutto il corso del Mississippi.

Arrivarci direttamente in aereo é possibile, utilizzando magari il vicino scalo internazionale di Houston, in Texas. I voli tra le due città sono frequenti, rapidi (50 minuti circa) e decisamente convenienti.

Nella centrale Union Station arrivano anche i comodissimi treni Amtrak, in particolare il City of New Orleans che parte da Chicago ed il Sunset Limited che parte da Los Angeles, ed i mitici bus Greyhounds.

Per quel che riguarda il soggiorno, New Orleans offre un’ampia e variegata scelta di hotels, per tutte le necessità e le possibilità economiche.

Soggiornare all’interno del French Quarter ha il suo fascino certo, ma bisogna calcolare che essendo la zona più famosa e richiesta ha spesso un costo più elevato, può capitare tuttavia che sul web con un po’ di fortuna si possano trovare buone tariffe, soprattutto nei periodi di minore affluenza turistica.

New Orleans

Notte in Bourbon Street

Esistono comunque numerose soluzioni, ugualmente confortevoli e variegate, immediatamente al di fuori del Quartiere Francese, specie nella zona della Riverside e del Garden District, facilmente raggiungibili a piedi in pochi minuti o al massimo con lo storico, e consigliatissimo, Tram di St. Charles.

 

Cosa vedere, breve guida orientativa

Difficile riuscire a vedere tutto quello che la città ha da offrire in poco tempo, il consiglio é quello di dedicarle almeno due giorni pieni e di sfruttare il mattino per le visite ai luoghi più turistici che di solito, a causa della frenetica vita notturna, sono presi d’assalto dall’ora di pranzo in poi.

French Quarter

In pratica il biglietto da visita della città. Non esistono al mondo foto, cartoline o video inerenti New Orleans che non richiamino almeno in parte questo piccolo, affascinante reticolato di vie e piazze scenicamente circondate da edifici d’epoca e dai loro splendidi balconi lavorati in ferro battuto.

New Orleans

New Orleans, French Quarter

Imperdibile la vista sull’argine del Mississippi e la passeggiata nelle due vie principali, la caotica Bourbon Street (famosa anche per i suoi eccessi notturni) e l’elegante Royal Street.

Nel mezzo saltimbanchi, jazz sessions improvvisate per strada, locali storici come la Preservation Hall, musei inquietanti come il New Orleans Voodoo Museum, botteghe, ristoranti e vecchi mercati in cui fermarsi ad assaporare il gusto e l’essenza di un mondo lontano, come l’antico Cafè du Monde nel French Market, e le esposizioni permanenti delle dimore d’epoca che raccontano la complessa evoluzione storica dell’intera regione, come l’interessante Museo del Cabildo nella centralissima Jackson Square.

New Orleans

Jackson Square vista dall’argine del Mississippi

Garden District e Tram di St. Charles

Un’immensa area verde colonizzata intorno al 1803 dai primi americani che arrivarono in città in seguito all’annessione della Louisiana agli Stati Uniti (il cosiddetto Louisiana Purchase), chiamata Garden District proprio per la presenza di numerosissime aree verdi, giardini e parchi da cui emergono antiche residenze dalla tipica architettura del sud.

New Orleans

Garden District

La si può girare a piedi o utilizzare il vecchio Tram di St. Charles, che parte da Canal Street ed in 10 km circa arriva fino a Carlton Ave e fermarsi nei punti di interesse, tra cui l’Audubon Park, il Lafayette Cemetery N.1 (il più antico della città, dove oggi vengono girate numerose serie tv a tema), la Loyola University, la Latter Public Library, il Museo della Guerra Civile e quello adiacente della Seconda Guerra Mondiale.

New Orleans

Il Tram di St. Charles

Il Cemeteries Tour

Lo stretto legame tra vita e morte che ha unito nel corso del tempo le differenti culture sviluppatesi lungo questo tratto del Mississippi trova la sua più concreta manifestazione nei riti voodoo, ancora praticati nei bayou, le zone paludose a ridosso della città, e nei cimiteri storici.

Tra i più visitati c’é il St. Louis Cemetery N.1, il più famoso ed il più vicino al French Quarter da cui dista solo poche centinaia di metri.

New Orleans

La Tomba di Marie Leveau

Qui riposa la famigerata regina del voodoo, Marie Leveau. La sua tomba, una semplice costruzione in mattoni ed intonaco bianco, oggetto di culto spesso eccessivo e fuori controllo da parte dei suoi devoti ha reso necessario da marzo 2015 un nuovo regolamento in base al quale non é più possibile accedere al cimitero liberamente ma solo partecipando a visite guidate degli enti turistici ufficiali della città.

New Orleans

L’antico cimitero di Saint Rochs

Da segnalare oltre al Lafayette Cemetery N.1 nel Garden District anche il singolare San Roch’s Cemetery and Chapel, nel quartiere di Faubourg Marigny, decisamente al di fuori delle rotte turistiche. In questo sito sacro vengono ancora praticati i riti voodoo, provate a dare un’occhiata nel piccolo vano alla sinistra della Cappella, un luogo davvero unico e suggestivo.

Voodoo e riti magici, nel cimitero di Saint Rock, New Orleans

Voodoo e riti magici, nel cimitero di Saint Rock, New Orleans

Mid City e Tremè

Si tratta di due vecchie zone immediatamente sopra il French Quarter, la cui visita permette di conoscere l’epopea degli schiavi neri, della loro musica, delle parate in costume della Second Line (da non perdere il Backstreet Cultural Museum) e di luoghi importantissimi come il City Park Congo Square, nel Louis Armstrong Park, la piazza in cui era concesso in passato agli schiavi di riunirsi per intonare i canti di dolore e speranza per una vita migliore, una nuova forma di musica triste e malinconica, che nel corso del tempo si é trasformata in uno dei più apprezzati generi musicali, il Jazz.

New Orleans

Backstreet Cultural Museum

Il Mardì Gras World

La storica fabbrica della famiglia Kern che prepara i carri e le scenografie del famoso Mardì Gras, una delle manifestazioni più celebrate dell’anno.

E’ possibile visitare l’intera struttura, i laboratori che sono sempre in attività e l’esposizione permanente di carri e personaggi.

Mardì Gras World

Mardì Gras World

La navigazione sullo Steamboat Natchez

Non si può dire di essere stati a New Orleans se non si é navigato, almeno per un breve tratto, su di un battello a vapore sul Mississippi.

Lo Steambot Natchez é l’ultimo originale ancora in funzione, parte tutti i giorni dal molo del French Quarter per crociere pomeridiane e serali, per chi lo desidera anche con musica e cena, e garantisce una spettacolare vista della città dal fiume.

New Orleans

New Orleans, in battello a vapore sul Mississippi

Meritano, infine, una visita fuori città il giro in barca nei bayou del Jean lafitte National Park e le vecchie Piantagioni Antebellum lungo il corso del Mississippi, tra cui la splendida Oak Alley Plantation.

New Orleans

Bayou Lafitte, New Orleans

Enjoy New Orleans!

12 Comments

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti