• Home
  • /
  • Giappone
  • /
  • #worldtrip14, il mio Giro del Mondo comincia così

#worldtrip14, il mio Giro del Mondo comincia così

Un’idea nella testa che gira da un pò, un progetto di viaggio quasi pronto saltato all’improvviso per un problema tecnico ed un’email (piacevolmente) inaspettata che non lascia scelta.

Il mio personalissimo Giro del Mondo inizia esattamente da qui.

Il mio Giro del Mondo passa anche da qui, guide ed appunti

Il mio Giro del Mondo passa anche da qui, guide ed appunti

Tutto é nato verso la metà di luglio quando, terminata la programmazione del prossimo viaggio autunnale, poco prima di bloccare i voli, ho casualmente scoperto che due delle mete più ambite dell’intero giro, alle quali non avrei mai rinunciato, sarebbero state, per motivi tecnici e militari, inaccessibili in quel periodo.

Così ho riposto l’itinerario nel cassetto con l’intenzione di rispolverarlo per la prossima primavera, e quasi automaticamente, senza rendermene conto, mi sono messa alla ricerca di alcuni voli spinta da quell’idea nella testa che man mano diventava sempre più insistente.

Fare il giro del mondo, nel senso di compiere fisicamente il giro del globo partendo da est per poi ritornare dall’ovest al punto di partenza, superare, ed é questa la cosa che istintivamente mi emoziona di più, la famosa Linea del Cambio di Data nel bel mezzo dell‘Oceano Pacifico, per provare sulla mia pelle l’esperienza unica di rivivere (trauma da fuso orario a parte) lo stesso giorno due volte.

La Linea del Cambio di Data

La Linea del Cambio di Data ed il suo singolare percorso

Chi mi conosce sa bene che non sono tipa da sette chili in sette giorni, mi spiego, non mi interessa toccare più stati o città possibili per il solo fatto di poter dire di esserci passata, ma approfondire poche singole culture per riuscire a coglierne nel tempo limitato che un viaggio del genere impone, almeno gli aspetti più significativi, come é poi nella mia natura, nel mio stile (passatemi il termine) di viaggio.

Un’email, tanto inaspettata quanto gradita, da parte di un importante tour operator italiano, Naar World Wide Tours, inerente una possibile collaborazione per la promozione del sud degli Stati Uniti (esiste qualcosa di più stimolante per me?), la presentazione, accolta con entusiasmo, del mio progetto del Giro del Mondo e la decisione da parte di Naar di accompagnarmi in questo lungo viaggio mettendomi a disposizione, laddove ne avessi bisogno, la sua esperienza sul campo.

Voli acquistati singolarmente (nel mio caso specifico il RWT, il Round the World Ticket aveva tariffe decisamente più alte) con Lufthansa, con la comodossima Air Dolomiti per i passaggi interni, con Hawaian Airlines ed un itinerario, cucito su misura, tutto da vivere ed assaporare.

Un mese circa, tre intercontinentali, tre internazionali, quattro cambi drastici di fuso e tre culture (una delle quali mi é particolarmente cara e conosciuta) da raccontare.

La prima tappa sarà il Giappone, in uno dei periodi più belli dopo quello della fioritura dei ciliegi di primavera, il foliage d’autunno.

Ottobre in Giappone, Foliage a Kyoto

Ottobre in Giappone, Foliage a Kyoto

Il mio grande ritorno in Asia dopo la Cina di sei anni fa, una full immersion nella storia, nelle tradizioni e nell’innovazione di un popolo la cui evoluzione mi ha sempre affascinata ed attratta nonostante la mia bussola, le mie scelte e le mie convinzioni mi abbiano poi sempre condotta verso ovest.

L’tinerario (e qui ringrazio i post del blog Orizzonti che mi hanno letteralmente aperto un mondo) si svilupperà in 9 giorni tra Tokyo, Hakone (Monte Fuji), Hiroshima, Miyajima, Kyoto, Nara ed Osaka.

In volo sulle Hawaii

In volo sulle Hawaii

Da Osaka volerò sulle Hawaii (il Cambio della Linea di Data avverrà proprio durante il volo), un ritorno fortemente voluto perchè, come ho scritto svariate volte nei miei post passati, queste isole sono molto di più che belle spiagge, mare da sogno e onde perfette da cavalcare con il surf.

Hanno una storia, fatta di grandi migrazioni, eventi e personaggi unici, ed una cultura, legata alle tradizioni ed ai miti polinesiani più autentici, tutta loro.

Questa volta esplorerò più a fondo la costa a nord di Ohau, i siti relativi alla Seconda Guerra Mondiale (si chiuderà il cerchio aperto con Hiroshima) e l’intera isola di Big Island, meglio conosciuta come Hawaii Island, il suo Vulcano Kilauea che erutta ininterrottamente modificando di continuo i confini dell’isola, i siti storici, le cittadine tipiche, le piantagioni, i luoghi sacri e, naturalmente, le spiagge da sogno… un pò di relax ci vuole x smaltire le 12 ore di fuso, no??

In volo verso New York

In volo verso New York

E poi volerò sulla “mia” east coast americana, direttamente su New York per scoprire e far conoscere, grazie alle indicazioni di alcuni enti locali, le zone emergenti dei boroughs fuori Manhattan ed un nuovo sito (un ex quartiere malfamato in cerca di riscatto) della street art newyorkese popolato da opere di artisti provenienti da tutto il mondo, curiosi?

Infine un salto in New Jersey e, tempo permettendo, in Pennsylvania prima di rientrare in Italia verso metà novembre.

Due hashtag #worldtrip14 ed #inviaggioconNaar, che si accompagneranno, a seconda dei paesi attraversati, con quelli di #Giappone, #Hawaii e #NewYork, collegati ad aggiornamenti, foto e curiosità su tutti i miei canali social ed una sezione sul blog, quella dei Diari in viaggio, nella categoria Emozioni, in cui racconterò (o almeno ci proverò) passo dopo passo la mia esperienza.

Se avete voglia di saperne più, soddisfare qualche curiosità, interagire con me, chiedere informazioni, elargire preziosi e ben accetti consigli in merito alle mie tappe o semplicemente curiosare dove sono finita (sperando di non aver perso nel frattempo voli e coincidenze) non dovete fare altro che seguirmi.

Manca solo un giorno e l’ansia (quella sana e genuina) inizia a farsi sentire, le emozioni si fondono con le aspettative e tutto si riveste di quella sensazione di gioia intensa che solo la certezza della partenza può dare.

Ecco, il mio Giro del Mondo comincia proprio così.

 

45 Comments

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti