E quella volta che

Il vulcano islandese dal nome impronunciabile bloccò il traffico aereo per giorni lasciando migliaia di passeggeri me compresa a terra dall’altra parte del mondo?

Dunque se non ricordo male il nome del malefico vulcano era Eyjafjallajokull ed io ero a San Francisco, pronta a rientrare a casa dopo tre splendide settimane trascorse nei parchi della California… ma questa é un’altra storia.

Il mio volo per Monaco, come tutti del resto, era stato cancellato.

Trovato un hotel vicino all’areoporto, per circa tre giorni, due volte al giorno, mi sono recata con una pazienza certosina al desk Lufthansa per accaparrarmi il primo volo in partenza. Esattamente 4 giorni dopo, con una rocambolesca selezione dei posti a sedere sul volo per Monaco, degna di una riffa da sagra nostrana, sono riuscita a partire ma arrivata in Germania sono stata costretta a soggiornare in brandina in areoporto, il tutto gentilmente offerto da Lufthansa, causa alberghi pieni e spazio aereo sull’Italia chiuso.

La mattina dopo, rinfrancata dalla notte in brandina, sono salita sul primo volo disponibile e arrivata a Roma ho preso la navetta per stazione Termini dove l’unico treno che sono riuscita a trovare con posti liberi era un lentissimo interregionale per Ancona e dopo un altro per Cattolica.

Aereoporto di Monaco, brandina in

Brandina in Business Class, LH

Insomma non nego che la tentazione di baciare terra una volta a casa ce l’ho avuta. Morale della favola 48 ore di viaggio per tornare a casa, tanta stanchezza accumulata insieme alla consapevolezza che in fondo poteva andare peggio.

Del resto chi viaggia sa che l’imprevisto fa parte del pacchetto, l’importante é cercare di affrontarlo senza farsi prendere (nei limiti del possibile, ovviamente) dal panico.

5 Comments

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)


ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"
In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
E' semplice. Ti assicuro che non riceverai SPAM :)

ISCRIVITI E SCARICA "New York Ghost Tours"

In omaggio per te il mio ebook sui luoghi più "posseduti" e spettrali di New York, un itinerario insolito, originale ed emozionante.
Che aspetti?! NON RICEVERAI SPAM, promesso! Solo informazioni utili e dettagliate per i tuoi viaggi negli States ;)


error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti