• Home
  • /
  • Austria
  • /
  • Viaggio nel Bodensee: visitare il lago di Costanza. Itinerario tra 4 stati, da San Gallo a Vaduz

Viaggio nel Bodensee: visitare il lago di Costanza. Itinerario tra 4 stati, da San Gallo a Vaduz

Articolo disponibile anche in: Inglese

La sorpresa e le emozioni di un viaggio nel Bodensee.

A cosa mi riferisco di preciso?!

All’idilliaca regione che si estende attorno al Lago di Costanza e che si sviluppa attraverso ben 4 stati – Svizzera, Germania, Austria e Principato del Liechtenstein – regalando al visitatore non soltanto una serie di scenari mozzafiato che vanno dalle Alpi al lago stesso ma anche un’offerta culturale, storica, naturalistica e gastronomica ricca e variegata.

Viaggio nel Bodensee, visitare il Lago di Costanza

Un viaggio fattibile in qualsiasi periodo dell’anno, considerato che in questa particolare regione ogni stagione sembra riesca ad offrire il meglio di sé in merito ad attività, natura, pietanze tipiche e tanto altro ancora.

Ho scelto di visitare il Lago di Costanza in pieno inverno per godere della magia dei panorami innevati, della impalpabile foschia mattutina (che spesso e volentieri lascia poi spazio in poche ore al sole ed al cielo terso) che avvolge città, percorsi e punti di osservazione sul lago rendendo la visuale ancora più suggestiva e per avere la possibilità di dedicarmi all’esplorazione dei vari musei – alcuni davvero sorprendenti – incontrati lungo il percorso.

Di seguito per voi il mio itinerario con tutte le informazioni ed i consigli per visitare il Lago Costanza in totale autonomia e vivere al meglio il vostro viaggio nel Bodensee.

Il mio viaggio nel Bodensee inizia con lo Swiss Travel System Pass per muovermi in autonomia con le ferrovie svizzere

Viaggio nel Bodensee, l’itinerario

Un percorso intenso, un lungo weekend di 5 giorni che mi ha portato alla scoperta di alcuni dei luoghi più suggestivi del lago riuscendo a soddisfare i miei molteplici interessi e consentendomi di vivere esperienze differenti e indimenticabili.

Il risultato?

Un’incredibile voglia di tornare per vedere e saperne di più – credetemi, una volta non basta –  e visitare il Lago di Costanza in altre stagioni per farmi sorprendere ancora una volta.

Scoprire il lago di Costanza: san gallo, le tipiche costruzioni “a traliccio”

San Gallo, Svizzera

Una scoperta, in tutti i sensi.

San Gallo è la città dei monaci, dei monasteri e dei mercanti, delle tipiche case a graticcio e dei grandiosi edifici in stile Liberty, dei Bovindi, le caratteristiche finestre ad arco che adornano il centro storico, dei famosi pizzi e delle tele, delle opere di Calatrava (eh si, anche qui) e della cultura intesa come sapere trasmesso nei secoli, meravigliosamente serbato in una delle più antiche e preziose biblioteche al mondo.

Viaggio nel Bodensee: San Gallo

Viaggio nel Bodensee: San Gallo, particolari

Viaggio nel Bodensee: San Gallo, i “Bovindi”

Passeggiare per il centro storico significa intraprendere un viaggio a ritroso nel tempo dai commerci di lino e tessuti, alle “vicissitudini” tra cristiani e protestanti, dall’Abbazia di San Gallo fondata dall’omonimo monaco irlandese nel 612 fino alla Chiesa Protestante di San Lorenzo, oltre l’antico muro di separazione, per poi ritornare verso il complesso monastico per ammirare il suo gioiello più prezioso, la Biblioteca di San Gallo.

Un tesoro prezioso – frutto del lavoro certosino dei monaci amanuensi nei secoli – di 170.000 volumi di cui solo 30.000 esposti all’anno. 2000 manoscritti dal valore incommensurabile tra cui 400 risalenti al primo millennio, incluse alcune preziose bibbie miniate del V Sec.

Viaggio nel Bodensee: la Biblioteca di San Gallo

Un’esperienza a San Gallo non può dirsi completa se non si “testa” la cucina del Restaurant Schlössli, il cui proprietario, Ambros, trasforma i menu in base ai piatti descritti dai monaci più di 1000 anni fa, “ricette” sul mangiar sano preservate ancora oggi nei manoscritti dell’Antica Biblioteca di San Gallo.

Un consiglio per pernottare?

Il Sorell City Weussenstein, un moderno e confortevole hotel/residence (con camere ed appartamenti) a pochi passi dalla stazione ferroviaria ed immediatamente a ridosso del centro storico.

Viaggio nel Bodensee: una delle specialità proposte dal Restaurant Schlössli

Costanza ed Isola di Mainau, Germania

Immaginate un nucleo storico fondato dai romani nel punto in cui oggi sorge la maestosa Cattedrale di Nostra Signora, definita da molti il “Vaticano alemanno”.

Un sito sviluppatosi nelle epoche successive e divenuto nel tempo luogo amato, per via del clima mite, della natura circostante, della posizione strategica e degli impagabili scorci sul lago, da imperatori e personaggi storici, e sede del Concilio Ecumenico della Chiesa Cattolica del 1414/18 (di cui oggi si celebrano i 600 anni) che mise di fatto fine allo Scisma d’Occidente.

Viaggio nel Bodensee: Costanza

Viaggio nel Bodensee: Costanza, scorci

Costanza è una città splendida.

Si trova nel punto esatto in cui il Reno si immette nel Lago, a pochi passi dal confine svizzero, per molti la porta d’accesso alla Germania.

Il consiglio è quello di prendervi tempo per passeggiare nel quartiere medievale, ammirare gli edifici storici e gli scorci caratteristici delle vecchie case a graticcio, perdervi nei negozi di antiquariato, fermarvi per una dolce pausa in uno dei numerosi cafè che affollano le vie a ridosso del lungo lago e magari concedervi qualche ora di puro relax nel vicino complesso termale, Therme Konstanz, direttamente sulla sponda ovest del lago.

Viaggio nel Bodensee: Therme Konstanz

Poco distante (ci si arriva comodamente in bus o taxi in circa 5 minuti) l’Isola di Mainau, uno dei luoghi che da soli a parer mio meritano un viaggio nel Bodensee.

Si tratta di un fazzoletto di terra avvolto dal lago, dominato da un suggestivo castello barocco e letteralmente “votato” alla natura.

Grazie alle particolari condizioni climatiche qui le piante (e farfalle tra le specie più rare) proliferano creando dei veri e propri micro-ambienti in cui è possibile assistere a spettacoli come la fioritura di ben 30.000 rose di più di 1200 specie diverse, di quella delle azalee, dei rododendri e del milione e mezzo di tulipani che ogni anno richiamano migliaia di turisti da tutto il mondo.

Viaggio nel Bodensee: Isola di Mainau, la “casa delle farfalle”

Un consiglio per pernottare.

Il modo migliore per godere a pieno della città è quello di prenotare una camera vista lago allo Steigenberger Inselhotel, un antico monastero domenicano trasformato in hotel di charme, a soli tre minuti a piedi dal centro storico.

Viaggio nel Bodensee: Steigenberger Inselhotel, Costanza

Viaggio nel Bodensee: Steigenberger Inselhotel, interno

Friedrichshafen, Germania

Nonostante i bombardamenti degli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale la abbiano letteralmente rasa al suo, Friedrichshafen – una cittadina tedesca affacciata sul versante nord est del lago di Costanza – rimane ancora oggi indissolubilmente legata al suo passato industriale e “creativo”.

Un motivo per visitarla? Posso darvene due, per iniziare.

Visitare il Lago di Costanza: Friedrichshafen, Zeppelin Museum

Visitare il Lago di Costanza: Friedrichshafen, Zeppelin Museum, particolari

Lo Zeppelin Museum, interamente dedicato all’epopea dei famosi dirigibili ideati dal geniale e visionario Conte Ferdinand Von Zeppelin, costruiti proprio a Friedrichshafen ed utilizzati per le trasvolate oceaniche a partire dal 1904 fino al 1937, anno del tragico incidente avvenuto nei pressi di New York allo Zeppelin LZ 129 Hindenburg che decretò di fatto – assieme all’avvento della II Guerra Mondiale – la fine dell’epoca degli Zeppelin.

Visitare il Lago di Costanza: Friedrichshafen, una cabina passeggeri dello Zeppelin

E, per gli appassionati del genere, il Dornier Museum, incentrato sulla vita ed i progetti di Claude Dornier, il giovane ingegnere selezionato dal Conte Zeppelin in persona che divenne poi il pioniere dello sviluppo aeronautico, dagli idrovolanti, agli aerei di linea, a quelli utilizzati in guerra fino ai prototipi da inviare nello spazio.

Il museo si trova fuori dal centro, nei pressi dell’aeroporto di Friedrichshafen, proprio di fronte al capannone in cui oggi vengono realizzati i nuovi Zeppelin.

Friedrichshafen, Dornier Museum

Viaggio nel Bodensee Vorarlberg: Feldkirch, Austria

Feldkirch è, come mi piace ripetere spesso, un piccolo miracolo.

Si tratta di uno degli ultimi baluardi austriaci verso ovest, situato a nella regione del Vorarlberg a brevissima distanza dal confine con il Principato del Liechtenstein e la Svizzera.

Viaggio nel Bodensee Vorarlberg: Feldkirch, la vecchia Piazza del Mercato

Il Mont Fort Haus

Una cittadina medievale perfettamente conservata ed integrata da alcune pregevoli costruzioni moderne, come l’innovativo centro congressi Mont Fort Haus in cui vengono prodotti spettacoli, eventi legati al turismo e concerti.

Dall’altura del Castello di Shattenburg – da cui si ha una splendida vista su Feldkirch e le sue montagne – all’antica e suggestiva Piazza del Mercato è tutto un dedalo di stradine acciottolate, negozietti al dettaglio, piccoli locali per la ristorazione, cafè, antiquari, panetterie, chiese storiche e palazzi d’epoca.

Un piccolo mondo antico in cui sono transitati, talvolta scrivendone, personaggi del calibro di James Joyce, Thomas Mann ed Arthur Conan Doyle, il “padre” di Sherlock Holmes, ed in cui sono state girate alcune scene (proprio nella vecchia Piazza del Mercato) di “A Quantum of Solace” uno degli ultimi film di James Bond con Daniel Craig.

Viaggio nel Bodensee Vorarlberg: Feldkirch, vista dal Castello di Shattenburg

Viaggio nel Bodensee Vorarlberg: Feldkirch, particolari

Un consiglio per pernottare ed uno per degustare.

Il Best Western Plus Central Hotel Leonard risulta essere la soluzione ideale per trascorrere la notte a Feldkirch. Centrale e con ottimi servizi, inclusa una variegata ed abbondante colazione, perfetto per muoversi tranquillamente a piedi nella zona storica.

Magma Kostliches, nel dialetto tedesco del Vorarlberg significa “mi piace“. 

Si tratta di un piccolo ristorante-caffetteria che oltre a proporre degustazioni locali con prodotti tipici della zona integrati con alcuni provenienti dal sud della Francia, offre corsi di cucina per adulti e gruppi.

Magma Kostliches, finestra con vista su Feldkirch

Vaduz, Principato del Liechtenstein

Il Principato del Liechtenstein si sviluppa su un territorio di appena 160 km quadrati, quasi completamente circondato nelle Alpi.

Un piccolo regno “guidato” ormai da 300 anni da un’amatissima famiglia reale, quella dei Liechtenstein, che vive in un meraviglioso castello delle fiabe (che purtroppo non è possibile visitare) sulla cima di una rupe con torri, bandiere e stemmi.

Viaggio nel Bodensee: Principato del Liechtenstein, Vaduz

Viaggio nel Bodensee: Principato del Liechtenstein, Vaduz il Palazzo Reale

La capitale, Vaduz, dove si trova il castello ed alcuni bellissimi musei è a poche decine di km dall’Austria, si raggiunge facilmente in meno di un’ora di bus dalla stessa Feldkirch o nel senso opposto da Sargans in Svizzera.

La visita della città non può che iniziare dal museo storico della capitale, il bellissimo Liechtensteinisches Landesmuseum, e dall’affascinante “Camera del Tesoro”.

Ci si ritrova a passeggiare tra pezzi unici di Uova di Faberge (una collezione ancora più grande di quella dello Zar Nicola II conservata a Mosca), oggetti antichi provenienti dai reali di mezza Europa, quadri, documenti che testimoniano l’influenza avuta in molti grandi avvenimenti storici, e la preziosa “Corona del Liechtenstein“, mai utilizzata – mi raccontano – perché i principi sono noti (e forse per questo così amati) per la loro sobrietà e per la scelta di non prendere parte a cerimonie di investitura.

Liechtensteinisches Landesmuseum, Camera del Tesoro

Viaggio nel Bodensee: Kunstmuseum Liechtenstein, Picasso

Per gli appassionati di arte moderna merita sicuramente una visita il Kunstmuseum Liechtenstein, un museo d’arte contemporanea con un’interessante esposizione permanente, la Hilti Collection Art Foundation, che vanta tra gli altri un bellissimo Picasso, ed alcune esibizioni temporanee, ultima in ordine di tempo Who Pays?, dedicata al “senso del denaro” nell’ultimo ventennio.

Nel video sotto un assaggio in immagini vive del mio lungo weekend sul lago di Costanza, un riassunto in colori ed emozioni di un itinerario intenso e ricco, il meglio di un viaggio nel Bodensee.

Viaggio nel Bodensee, informazioni pratiche e consigli su come muoversi

Visitare il Lago di Costanza e gli stati che lo attraversano è davvero semplice, anche se non si è provvisti di auto.

La rete delle ferrovie svizzere mette a disposizione un comodo Swiss Travel Pass System che permette di muoversi in totale autonomia su treni, bus, battelli e mezzi pubblici ed entrare gratis in musei ed attrazioni.

Viaggio nel Bodensee: Swiss Travel Pass System

Inoltre le coincidenze di treni, catamarani e bus che collegano le varie destinazioni sul Lago di Costanza sono frequenti, economiche e puntuali.

Per ulteriori informazioni relative all’organizzazione ed alla pianificazione di un viaggio nel Bodensee – inerenti attività, itinerari, spostamenti, pernottamenti e gastronomia, etc. – potete consultare il sito ufficiale del Bodensee.eu nella sua approfondita e curatissima versione in lingua italiana.

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti