• Home
  • /
  • Europa
  • /
  • Fotografia aeronautica, passioni ed esperienze. Intervista all’Associazione Piti Spotter Club

Fotografia aeronautica, passioni ed esperienze. Intervista all’Associazione Piti Spotter Club

Grazie alla variegata attività che ruota attorno a questo blog ed alle numerose interazioni e collaborazioni che vengono progressivamente delineandosi, sempre più spesso mi ritrovo a scoprire (piacevolmente sorpresa) nuove, entusiasmanti realtà collegate, talvolta nei modi più originali, al mondo dei viaggi.

Come nel caso del Piti Spotter Club di Verona, un’associazione culturale di fotografia aeronautica.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Si tratta di un gruppo di persone splendide – che ho avuto modo di incontrare più volte grazie ad alcuni eventi organizzati da Air Dolomiti, come quello di poche settimane fa relativo ai festeggiamenti per il 25simo anno di attività – accomunate da una grande passione, quella della fotografia aerea.

Un mondo speciale che ruota attorno a quello degli aeroporti e delle numerose compagnie aeree e che esplora con costanza e dedizione un aspetto del viaggio tutt’altro che scontato ed ahimè poco “raccontato”.

Una delle cose che più mi ha colpita é la semplicità, l’entusiasmo e la cortesia dei ragazzi coinvolti che pur definendosi fotografi non professionisti sono in realtà delle persone estremamente preparate, serie e professionali che hanno tanto da insegnare in materia.

Così ho chiesto loro un’intervista, corredata da alcuni incredibili scatti fotografici, per poter raccontare la storia, l’attività, le modalità di accesso e gli obiettivi del Piti Spotter Club e magari permettere a chi fosse interessato o semplicemente curioso di saperne di più.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

1. Leggendo il nome della vostra associazione e guardando le vostre splendide foto la prima domanda nasce quasi spontanea e credo possa soddisfare la curiosità di tanti. Chi sono gli Spotters ed esattamente cosa fanno?

Gli spotter sono degli osservatori.

Tutto nasce dalla mania degli inglesi di osservare tutto: uccelli, animali, treni, aerei. Osservare e registrare l’avvistamento. Gli spotter registravano su taccuini il passaggio di un treno o di un aereo, segnando data, ora e numero di matricola.

La fotografia è divenuta un passo successivo. Con l’arrivo di macchine fotografiche portatili e a buon mercato gli spotter hanno iniziato a immortalare le loro “prede” con gli scatti fotografici. Gli spotter di oggi sono una naturale evoluzione e cercano di affiancare l’arte della fotografia alla loro passione per realizzare scatti unici e ad effetto.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

2. Come è nato il Piti Spotter Club? Qual’è la sua storia e quali sono i suoi obiettivi?

Per anni gli appassionati di aerei si sono dati appuntamento lungo la recinzione dell’aeroporto di Verona per osservare soprattutto l’attività di aerei militari condividendo emozioni ed esperienze. Negli anni successivi il gruppo è cresciuto diventando coeso ed eterogeneo, trovando successivamente naturale ufficializzare la propria unione creando una Associazione, fondata nel 2011 e che oggi conta una cinquantina di iscritti.

Sempre nel 2011 nasce il forum e la condivisione in rete diventa completa con l’attivazione della pagina Facebook (2012), dell’account Twitter (2013), Instagram e Pinterest (2014).

L’Associazione è senza scopo di lucro, ed è aperta tutti gli amanti del mondo aeronautico che desiderano far parte di un gruppo ricco di passione.

Una rappresentanza del Piti Spotter Club

Una rappresentanza del Piti Spotter Club

3. Dove svolgete la vostra attività, in un singolo aeroporto oppure vi spostate di volta in volta inseguendo eventi e manifestazioni? In Italia o anche all’estero?

L’attività si svolge principalmente a Verona, ma annualmente il club organizza trasferte in Italia e all’estero anche in occasione di air show o manifestazioni aeree.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

4. Come è nata, ed in cosa consiste, la vostra collaborazione con Air Dolomiti?

E’ iniziato tutto quasi per caso, con l’apprezzamento delle nostre foto e l’interessamento alle nostre attività. In Air Dolomiti abbiamo trovato un interlocutore attento, appassionato e che ha compreso prima di tutti la nostra voglia di condividere la nostra passione, che è poi anche la loro. Da questo punto di vista Air Dolomiti è unica e inimitabile.

Da alcuni anni inoltre, il nostro Club offre gratuitamente le proprie fotografie ed i propri spazi web, ad alcuni aeroporti, compagnie aeree e riviste specializzate attraverso la partecipazione ad eventi, realizzazione di articoli e condivisione di comunicati stampa.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

5. Quali sono i criteri e l’iter per aderire – come soci o anche solo come semplici iscritti –  alla vostra associazione ?

Le modalità di adesione al nostro club sono quelle previste per ogni altro tipo di associazione, con la richiesta di adesione e il versamento di una piccola quota sociale. Tuttavia sono numerosissimi gli amici che, pur non appartenendo all’associazione, seguono con assiduità la nostra attività. Tra Facebook, Twitter, instagram, pinterest e il forum sono più di cinquemila le persone con cui possiamo condividere giornalmente le nostre foto.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

6. Un’ultima domanda. Vi va di raccontarmi i tre momenti più emozionanti (magari includendo anche alcune delle vostre splendide foto) della vostra esperienza di spotters?

Una delle nostre mete preferite è l’aeroporto di Manchester che sembra sia stato realizzato apposta per agevolare la nostra voglia di scatti ad effetto. Le condizioni meteo, tipiche di quella zona dell’Inghilterra, donano alle foto quella drammaticità che è difficile replicare alle nostre latitudini. Il cielo nero e l’arcobaleno rimarrà per sempre nei nostri occhi.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Un secondo momento emozionante risale a poche settimane fa durante una trasferta in Austria, quando un business jet, in decollo da Innsbruck, ha sbagliato qualcosa nella procedura ed ha staccato le ruote a pochi metri dalla fine della pista. Siamo stati subito contattati dal responsabile della sicurezza dello scalo tirolese che ci ha chiesto di fornirgli alcune foto necessarie alla probabile apertura di una procedura disciplinare.

Ma l’emozione più forte è quella che ci ha dato Air Dolomiti quando ci ha invitato alla celebrazione del suo 25simo compleanno. Per noi è un onore e la conferma che il nostro modo di proporci piace ed è apprezzato. Per noi questo non ha prezzo.

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

Photo Credits Piti Spotter Club, Verona

 

Contatti.

Email: info@pitispotterclub.it

Sede: Via san zeno 7/A – 37068 Vigasio – Verona

 

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti