• Home
  • /
  • Asia
  • /
  • Una giornata a Kawagoe, Tokyo. Mini guida e consigli per la visita

Una giornata a Kawagoe, Tokyo. Mini guida e consigli per la visita

Kawagoe é uno di quei luoghi che proprio non ti aspetti.

Tradizione e spiritualità, benvenuti a Kawagoe

Tradizione e spiritualità, benvenuti a Kawagoe

Fermo, quasi sospeso nel tempo e nello spazio, in un’epoca lontana.

Quando Tokyo era Edo e gli Shogun del Clan Tokugawa i capi militari più lungimiranti e potenti.

Quando il Giappone era un universo a sè stante, gelosamente preservato, indissolubilmente legato alla sua tradizione, al suo credo ed ai suoi eroi.

Un luogo per certi versi ancora profondamente autentico, per lo più ad uso e consumo dei giapponesi che lo frequentano, per motivi religiosi e di svago, nei fine settimana e nei giorni di festa.

Kawagoe, città vecchia

Kawagoe, città vecchia

Un’escursione consigliatissima, che si può tranquillamente effettuare in giornata da Tokyo.

 

Come arrivare (e muoversi) a Kawagoe

Con un treno diretto, l’Hon-Kawagoe (sulla Saikyo Line, circa un’ora di percorrenza), in partenza dalla stazione di Seibu Shinjuku.

Una volta giunti a destinazione conviene fermarsi al centro informazioni all’interno della stazione ferroviaria e richiedere (gratuitamente) la Kawagoe Seightseen Map (per muoversi tranquillamente ed in totale autonomia nel centro storico della cittadina) ed acquistare il Kawagoe Discount Pass, un ticket cumulativo di 700 Yen (5 euro, più o meno) che permette, con un certo risparmio, di visitare i luoghi più importanti.

Una volta fuori, nello stazionamento degli autobus al piano terra é consigliabile prendere il Koedo Loop Bus, un autobus turistico che con un biglietto di 300 Y a persona (poco più di due euro) compie un giro completo del centro storico, fermandosi ciclicamente in tutti i siti di interesse turistico. Con lo stesso ticket si può scendere e salire tutte le volte che si vuole nell’arco della giornata.

Koedo Loop Bus, il biglietto giornaliero

Koedo Loop Bus, il biglietto giornaliero

 

Cosa vedere a Kawagoe, i siti da non perdere

Kagawoe Hikawa Shrine.

Kagawoe Hikawa Shrine

Kagawoe Hikawa Shrine

Un luogo sacro molto importante per i fedeli, soprattutto per le giovani donne giapponesi che lo visitano devotamente, scrivendo le loro preghiere su una tavoletta votiva di legno (chiamata Ema) con la speranza di trovare presto marito.

Tutte le preghiere vengono poi sistemate in un suggestivo corridoio di legno che collega gli edifici sacri allo splendido parco circostante.

Il corridoio delle preghiere

Il corridoio delle preghiere

Giovani ragazze al tempio

Giovani ragazze al tempio

Se si ha la fortuna, come nel mio caso, di visitare il Santuario in un giorno di festa, sarà facile imbattersi nel corteo di un matrimonio tradizionale, davvero suggestivo ed interessante, tanto per gli abiti quanto per le dinamiche.

Kurazukuri Zone, la città vecchia.

E se vi dicessi che le costruzioni presenti lungo la via principale, Ichibagai street, sono autentiche e risalgono quasi tutte al periodo Edo?

Ichibagai street, case tradizionali

Ichibagai street, case tradizionali

Un vero piacere passeggiare tra queste abitazioni, per ammirarne la fattura e l’estetica.

Tutte su due piani, con i tetti spioventi, le piccole finestre che contrastano con gli infissi spessi e pesanti e la patina scura del tempo sulle pareti esterne che fa spiccare ancora di più il verde intenso dei picccoli giardini laterali.

Passeggiando nella Città Vecchia

Passeggiando nella Città Vecchia

Da non perdere la visita alla torre Toki no Kane, che ricorda il passato di roccaforte degli Shogun della città, e la passeggiata nella via Kashiya Yokocho, la tradizionale strada dei venditori di dolciumi, i cosiddetti Dagashi, variopinti manicaretti e spuntini tradizionali a prezzi quasi sempre più che accessibili.

Kashiya Yokocho

Kashiya Yokocho, dolciumi

Kawagoe Castle

Uno degli avamposti fortificati più importanti, durante il periodo degli Shogun Tokugawa, nel circondario della vecchia Edo, l’attuale Tokyo.

Oggi visitabile ed in molte parti tra l’altro ancora splendidamente conservato.

Kita-In Temple

Kita-in Temple, la Pagoda

Kita-in Temple, la Pagoda

Kita-in Temple, scorci

Kita-in Temple, scorci

Questo luogo sacro merita una visita approfondita, senza fretta.

A parer mio, e lo dico con cognizione di causa dopo ben due viaggi in terra nipponica, uno dei templi più belli visti in Giappone.

Kita-in Temple, scorci

Kita-in Temple, scorci

Non so se sia stato per la magia della sottile pioggerellina cha ha accompagnato la mia visita e che agli inizi di luglio, in piena stagione delle piogge, sollevava ovunque una scenografica nebbia.

O se sia stato per l’incantevole giardino Zen ai margini del quale mi sono seduta a riposare o per gli autentici e preziosi resti (gelosamente custoditi nel museo del tempio) dell’arredamento dell’antico Castello di Edo a Tokyo, oggi scomparso quasi del tutto.

O se sia stato ancora per “l’incontro” con le 500 enigmatiche e suggestive statue dei discepoli di Buddha, situate nel piccolo giardino all’ingresso del complesso sacro, ognuna diversa per posizione ed espressione del volto, rappresentazione dei tanti aspetti dell’animo umano.

O se sia stato per la leggenda che le accompagna… si dice che al calar della sera una sola di queste 500 statue risulterà calda e viva al tatto del visitatore devoto e che il giorno successivo alla luce del sole sarà quella che più incredibilmente gli assomiglierà.

I 500 discepoli di Buddha, particolare

I 500 discepoli di Buddha, particolare

 

Cosa mangiare (e bere) a Kawagoe

Kawagoe, come già ricordato sopra, é la patria dei dolciumi, delle patate dolci (con cui si fa anche una sorta di distillato alcolico), delle verdure fritte, delle zuppe (calde e fredde, queste ultime soprattutto d’estate) a base di hudon (spaghetti di acqua e farina) e della gustosa birra Coedo (letteralmente l’antica Edo) che si può trovare ed acquistare ovunque in differenti varianti, la più eccentrica sicuramente quella a base di patate dolci.

Assaggi nella città vecchia

Assaggi nella città vecchia

Pranzo a Kawagoe

Pranzo a Kawagoe

Per un pranzo gustoso ed economico basterà spostarsi nelle traverse della Ichibagai street, la via pricipale della città vecchia.

Numerosi locali e ristorantini propongono dei menu tutto incluso con acqua da bere, ma con birra e/o altre bevande a parte, da 1200/1400 Yen (9/10 euro circa).

 

3 Comments

  • dueingiro.blogspot.it

    luglio 22, 2015 at 9:29 am

    Leggevamo qualche giorno fa su un blog di una ragazza che il Giappone non è poi così costoso (si parla di 1.500 euro per una settimana tutto incluso, in fai-da-te, ovviamente) , bhè, noi ci stiamo pensando seriamente :-)!

    Rispondi

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti