Houston, impressioni

Houston é il Texas che decisamente non ti aspetti.

Il groviglio di grattacieli che caratterizza il suo downtown e che si individua da subito in lontananza, da qualsiasi direzione si provenga, trae in inganno.

L’ennesima megalopoli texana, questa l’impressione delle primissime ore in città, sede di uno dei più grandi centri di ricerca medici al mondo e delle più importanti aziende petrolchimiche del settore.

Non molto altro da sapere e da vedere, all’apparenza… niente di più sbagliato!

Benvenuti a Houston, Texas

Benvenuti a Houston, Texas

Houston é la città più multiculturale del Texas, un mix omogeneo di cultura tejana (i discendenti dei messicani nati qui nell’800), afro-americana, indiana, texana (quella dei cowboys e delle vacche longhorn per intenderci) e messicana pura.

Una città viva, grande amante degli sport nazionali (ben tre stadi nel giro di poche miglia), con il pallino per l’estetica e la passione per l’arte.

Dimore d'epoca

Dimore d’epoca

Se non fosse per quel dilagante fenomeno che é l’homelessness (la presenza consistente di senzatetto) e che interessa le strade del Business District di notte.

Un downtown decisamente ricco, e non solo di grattacieli e business buildings (non si può davvero evitare di salire al 60th piano della J.P. Morgan Chase Tower dopo aver scoperto che da lì si può ammirare il più bel panorama sulla città), che ingloba il nucleo originario della città, Market Square Park, a ridosso del Theater District.

J.P. Morgan Chase Tower

J.P. Morgan Chase Tower

J.P. Morgan Chase Tower, veduta

J.P. Morgan Chase Tower, la più bella vista su Houston

Vecchi edifici in mattoncini rossi, insegne al neon scolorite dal tempo, balconate in ferro battuto, lampioni a gas, e poi le dimore ottocentesche (tra cui una splendida biblioteca pubblica dei primi del’900) dell’Heritage Society Museum intervallate da costruzioni modernissime ed improvvise, coloratissime pennellate di street-art.

Houston, Historic District

Houston, Historic District

Streetart in downtown

Streetart in downtown

Ai margini le aree verdi del Sesquicentennial Park (dalla collina del George Bush Senior Monument si gode una splendida vista sullo skyline), di Tranquillity Park e di Sam Houston Park, avete presente il generale texano, eroe della guerra d’indipendenza dal Messico, da cui la città prese orgogliosamente il nome?

Houston, vista dal Sesquicentennial Park

Houston, vista dal Sesquicentennial Park

Poco fuori downtown il sorprendente Museum District, il più grande polo museale americano, impossibile non fermarsi anche solo per una breve sosta per ammirare, gratuitamente, la Menil Collection, l’eclettica esposizione artistica di due bizzarri collezionisti americani vissuti nella prima metà del ‘900.

The Menil collection

The Menil Collection

The Menil Collection, Magritte

The Menil Collection, Magritte

E poi i quartieri multietnici, quelli ricercati, i caffè ed i negozi alternativi di Montrose, i campus universitari, le diverse comunità religiose ed ancora costruzioni storiche, giardini curati e spettacolari viali alberati che assieme ad una istintiva e sorprendente accoglienza, tanto ricordano il calore e la gentilezza della gente del vecchio sud.

Un esempio?

Il Sunday Streets, un’allegra e colorata festa di quartiere che una volta al mese in zone differenti della città ospita, invitando alla condivisione ed all’integrazione, tutti gli abitanti della città.

Musica, cibo, chiacchiere, insolite performance ed attività all’aria aperta in un clima decisamente aperto e friendly… niente male per il vecchio, conservatore stato del Texas!

Sunday Streets nel quartiere di Montrose

Sunday Streets nel quartiere di Montrose

Sunday Streets, particolari

Sunday Streets, particolari

E cosa dire del Johnson Space Center, il centro della NASA, a pochi chilometri da Houston, che da più di 50 anni studia, prepara e segue attraverso la sua equipe specializzata la permanenza nello spazio degli astronauti ed i rientri (le partenze avvengono da Cape Canaveral, in Florida) di tutte le missioni spaziali?

Johnson space Center

Come non ricordare il celebre allunaggio dell’Apollo 11, il fiato sospeso del mondo sul rientro dell’Apollo 13 in avaria, Hey Houston, we’ve had a problem, here, e i disastri del Challenger o del Columbia?

Johnson space Center, la sala comandi di Apollo 13

Johnson space Center, la sala comandi di Apollo 13

Eccola “mia” Houston… il Texas che davvero non mi aspettavo!

 

2 Comments

  • Giorgia

    aprile 1, 2015 at 1:51 pm

    Hai il potere di farmi venire voglia di andare perfino a Houston… 😉 sarai la mia rovina!!!
    A parte gli scherzi… qualche rodeo texano?
    Qui mi sa che la parte storica sia un po’ carente, o sbaglio?
    Buon viaggio
    Giorgia

    Rispondi
    • Simona

      aprile 1, 2015 at 1:54 pm

      Per i rodei devi andare a Fort Worth, Bandera o nei dintorni di El Paso… il primo posto è il top.
      Cerca il post sul blog, li ci sono ancora i recinti del bestiame ed i cowboys

      Rispondi

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti