• Home
  • /
  • New England
  • /
  • USA on the road, il viaggio continua. In partenza per #myNewEngland15

USA on the road, il viaggio continua. In partenza per #myNewEngland15

E’ il momento di ripartire, di aprire la valigia e di infilarci dentro sogni, appunti, cartine e qualche vestito.

E’ il momento quasi perfetto in cui le aspettative, il lavoro, l’impegno e lo studio di mesi si fondono in un unico specialissimo percorso, il mio.

Perchè mai come questa volta l’itinerario che sto per intraprendere saprà di me e delle mie più grandi passioni.

#myNewEngland15

#myNewEngland15

Si colorerà ancora delle gradazioni calde ed avvolgenti del prezioso autunno del nord-est americano (la magica Estate Indiana, il Foliage), si immergerà nel passato più lontano alla ricerca di vecchie storie e luoghi remoti, seguirà i racconti dei grandi classici in cerca dei loro protagonisti, delle loro avventure e dei loro autori, fermandosi di tanto in tanto nei piccoli centri rurali e nei pittoreschi moli della costa.

Sarà un viaggio nella cultura, nella storia e nella letteratura americana.

Quella dei padri fondatori, del Thanksgiving, della Guerra d’Indipendenza e di quella di Secessione, dell’epopea dei Kennedy e dei grandi scrittori americani (primo tra tutti, per me, Mark Twain) che in numero considerevole, catturati dalla magia e dalla natura incontaminata di questi luoghi, composero (dando vita ad indimenticabili storie e personaggi) proprio qui le loro opere più note.

Boston vista dalla Massachusetts Bay

Boston vista dalla Massachusetts Bay

Stavolta i miei USA on the road partiranno dal Massachusetts e più precisamente da Boston, un ritorno voluto con tanti nuovi spunti (conoscerete una città diversa da quella che vi ho raccontato l’ultima volta), ed attraverseranno la bucolica ed affascinante regione dei Berkshires per poi raggiungere il Connecticut seguendo il corso del Conneticut River (avete mai navigato su un fiume a bordo di una chiatta!?) verso il Long Island Sound, il canale di accesso all’Oceano Pacifico, per risalire quindi parte del Rhode Island fino a raggiungere (nuovamente) l’elegante e progressista Newport.

La costa lungo il sentiero del Cliff Walk

Newport, la costa lungo il sentiero del Cliff Walk

Sarà un viaggio tra foreste di betulle colorate di giallo oro e rosso amaranto, tra villaggi indissolubilmente e magneticamente legati al loro lontano passato e vecchie e polverose locande con mille storie da raccontare.
Sarà un percorso a ritroso nel tempo nei luoghi in cui hanno visto la luce romanzi di successo (e poi indimenticabili film) come Piccole Donne, le Avventure di Huckleberry Finn e Tom Sawyer, la Capanna dello Zio Tom, lEtà dell’Innocenza, Moby Dick, la Lettera Scarlatta, ecc.. al solo scriverne i nomi mi tremano le gambe dall’emozione, lo confesso!

Ci saranno porticcioli, barche a vela ed aragoste (un numero spropositato di aragoste e naturalmente gli immancabili, deliziosi Lobster Rolls), ci saranno navigazioni, sentieri a picco sul mare, antichi fari ed isole del tesoro, incontri emozionanti e luoghi inediti, e tanta, tantissima strada ad amalgamare il tutto.

E come accade sempre al termine dei miei viaggi negli Stati Uniti, sarà New York a chiudere il cerchio.

La "mia" New York

La “mia” New York

Le passeggiate in Central Park, le cene con gli amici di Long Island, la curiosità di approfondire e raccontarvi qualche nuovo spunto o itinerario, la voglia specie negli ultimi giorni di staccare completamente la spina (tranquilli, poi una volta a casa vi racconterò tutto il resto) e farmi trasportare dal flusso vitale che solo questa città é in grado di dare.

Una valigia mezza piena (niente di più bello che “riempirla” in viaggio), le mie mappe, gli appunti (una giungla di fogli, disegni, variazioni comprensibili solo a me), la testa piena di idee, la mia reflex.

Organizzando un itinerario...

Organizzando un itinerario…

Un solo hashtag #myNewEngland15, per seguire l’itinerario sui miei social, interagire (chiedetemi tutto quello che desiderate sapere, cercherò di rispondervi al meglio) e magari condividere con me questa nuova avventura.

Allora ci siamo, domani si riparte. USA on the road, il viaggio continua.

USA on the road

USA on the road

 

Un ringraziamento speciale non può che andare ai miei fantastici (passatemi il termine) “compagni di viaggio”.

Senza il prezioso supporto di Discover New England e dell’insostituibile Visit USA Italy (che non finirò mai di ringraziare per l’aiuto, i consigli e gli spunti) questa avventura non credo sarebbe stata così articolata e variegata.

Del resto chi meglio di loro, appassionati ed incredibilmente preparati, é in grado di offrire idee e suggerimenti originali per raccontare al meglio questa splendida regione americana!?

 

2 Comments

  • Antonella

    settembre 17, 2015 at 9:32 am

    Grande, Simona! Questo itinerario è fantastico, non mi stancherò mai di ripeterlo. Sono emozionatissima per te, non vedo l’ora di avere un po’ più di tempo a disposizione per partire anch’io alla scoperta di luoghi che sogno da un po’. Ho letto molti dei libri che hai citato, e immagino l’emozione incredibile di ritrovarsi in quei posti! Ancora buon viaggio! 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti