Qualcosa di più sulle Hawaii

Waikiki' beach,sullo sfondo il Diamond Head

Che si provenga da Oriente o da Occidente, perchè l’arcipelago delle Hawaii é nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico a circa 4000 km dalla terra ferma più vicina, arrivare in questo paradiso terrestre non é esattamente la cosa più semplice del mondo, se si considera che da Tokio o da San Francisco o da Los Angeles ci vogliono almeno 6/7 ore di volo, sarà facile intuire che partendo dall’Italia le cose si complichino un pochino, scalando a New York o a Chicago ad esempio dovreste cavarvela con una ventina di ore, piu’ o meno ovviamente, senza contare il fuso visto che ci sono 11/12 (a seconda del periodo dell’anno) ore in meno rispetto al nostro.

Iao Valley, Maui

Honolulu,la statua del grande re Hawaiano

L a statua del grande surfista Duke Kahanamoku

Bene, archiviato l’unico aspetto negativo, il viaggio, posso affermare con una certa convinzione che arrivati a destinazione, l’areoporto di Ohau nel mio caso, tutta la fatica, lo stress e la stanchezza accumulate per le numerose ore di volo, lasceranno il posto ad un’accoglienza degna della migliore tradizione hawaiana.

Un piacevole vento caldo accompagnato da dolci musiche di ukulele (uno strumento tipico del luogo), inebrianti corolle di fiori di lei al collo, calorosissimi ed interminabili sorrisi, abituatevi da ora fino alla fine del vostro soggiorno in queste isole sarà sempre così.

Una normale giornata a Waikiki

Gli hawaiani portano con se un’innato senso di ospitalità e di cortesia che si  concretizza nella prima parola che vi “offrono” appena scesi dall’aereo,  Aloha, in presenza dell’alito di vita, non ha una vera e propria traduzione, é un benvenuto fatto col cuore, é un voler condividere in pace ed armonia la propria terra, il sole, il mare, é una parola unica che permette a razze e religioni diverse di incontrarsi su queste magnifiche terre emerse e vivere pacificamente con rispetto reciproco.

Pearl Harbor, Crocevia del Pacifico

Le Hawaii non offrono come molti possono pensare solo belle spiagge, acque cristalline, le migliori onde da surf ,caldo e sole tutto l’anno, già questo basterebbe per innamorarsene. Queste isole hanno una storia ed una cultura tutta loro, infatti, pur essendo un stato USA, il 50°, sono riuscite a preservare e ad integrare perfettamente le loro origini e tradizioni.

Alba a Maui...

Ohau, l’isola principale, la più popolosa con la sua splendida capitale Honolulu offre davvero molto, oltre alla famosissima spiaggia di Waikikì, lo Iolani Palace, il palazzo reale dell’antica monarchia Hawaiana, l’unico in tutti gli Stati Uniti d’America, tipici paesini locali nella costa nord, una vera e propria foresta tropicale nel suo interno, magica secondo la tradizione e tutta da esplorare, il Memorial di Pearl Harbor, dove il 7 dicembre del 1941 i Giapponesi bombardarono le portaerei americane, causando migliaia di vittime e costringendo gli Stati Uniti a scendere in guerra, l’escursione al parco del Diamond Head, un vulcano quasi spento che si trova in cima a Waikiki.

In cima al vulcano di Maui

Sul parco Vulcani di Maui

Alba a Kaanapali, Maui

Tipico negozio hawaiano...

Continuando con Maui ed il suo parco vulcani più largo del mondo, l‘Haleakala National Park, basti pensare che la sua caldera contiene più di 20 piccoli vulcani interni, la Iao Valley, la lussureggiante valle sacra degli spiriti hawaiani, sede di feroci battaglie per il predominio delle isole e poi la particolarissima cittadina di Lahaina, nata come approdo per i balenieri nell’800, con tanto di museo, vecchie case, gustosi ristorantini di pesce e con l’albero di banano piu’ grande degli Stati Uniti, potrei davvero continuare a raccontare all’infinito.

Di Big Island, del suo attivissimo vulcano, l’unico al mondo in cui si può arrivare in auto fino alla cima, del trekking, degli antichi santuari o di Kauai, altra splendida ed incontaminata isola, degli atolli, delle escursioni in mare aperto, del giro in sottomarino per esplorare gli abissi, delle vecchie piantagioni, della Hula, la tipica danza hawaiana.

Alla vostra partenza, il desiderio di ritornare sarà gia dentro di voi, perchè qui la parola addio non esiste, come dicono gli Hawaiani…

 

 A Hui Hou, ovvero finchè non ci incontreremo di nuovo.

Il vecchio balenieire del Pioneer Inn a LahainaBenvenuti nella Iao Valley...

Il

2 Comments

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti