Una giornata a Baltimora, Maryland. Piccola guida

Gli americani la chiamano Charm City per via di quel certo non so che sospeso tra il fascino di un ricco passato, l’indissolubile legame con il mare (al quale deve buona parte della sua ricchezza) e la particolare propensione, sviluppatasi negli ultimi anni, per la vita mondana, culturale e sportiva.

Dopo averla girata a piedi, tanto, mi sono resa conto che in realtà Baltimore (per noi italiani Baltimora), o semplicemente Bawlmer come dicono qui, non è solo questo.

Passeggiando per Baltimore...

La prima impressione é quella di una città solare, vivace e ricca, ed in effetti in alcune zone é proprio così, poi però allontanandosi verso i quartieri periferici l’aspetto cambia drasticamente da un isolato all’altro, rivelando le condizioni decisamente difficili delle comunità più deboli.

Basta spingersi, stando attenti a non inoltrarsi troppo, verso le zone ad ovest di downtown per rendersene conto.

The Star Spangled Banner Flag

Il mio suggerimento é quello di suddividere la visita della città in settori per poter ottimizzare i tempi, per poter godere del meglio di  Baltimore in una giornata e gustarvi anche un piacevole pranzo a base di granchi blu, la specialità del luogo, in uno dei tanti ristorantini ( i prezzi sono decisamente alla portata di tutti…) sull’Inner Harbor.

Harbor Place ed Inner Harbor

La zona del porto, la più vivace in termini di attrazioni, negozi e panorami.

Si può salire (dal mercoledì alla domenica) sul Top of the World Observation Deck per ammirare la città dall’alto, rifornirsi di cartine e depliant informativi al nuovissimo Visitor Center, visitare il Baltimore Maritime Museum (un vero paradiso per gli appassionati di navi, antiche e moderne) o lo spettacolare National Aquarium of Baltimore.

Inner Harbor view

The Star Spangled Banner Flag House, Little Italy e Fell’s Point

Ad una decina di minuti a piedi  dall’Inner Harbor si incontra il sito storico più famoso della città  The Star Spangled Banner Flag House, il luogo in cui, nel 1812, fu cucita la leggendaria bandiera che respinse l’assalto degli Inglesi e che ispirò le parole dell’inno nazionale americano, The Star Spangled Banner appunto.

Pochi metri ad est il pittoresco ed originale quartiere di Little Italy, perfettamente conservatosi nel tempo (fermatevi a dare un’occhiata ai variopinti ed allegri murales) ed ancora più a sud verso gli antichi cantieri navali la zona di Fell’s Point… stradine acciottolate, vecchie case ed un fascino retrò che fa da sfondo a numerose serie televisive americane. The Star Spangled Flag House

Murales a Little Italy

Murales a Little Italy

Westminster Cemetry e Edgard Allan Poe House

Ad ovest di downtown, nella zona meno sicura ( meglio andarci di giorno, magari in compagnia) la tomba e la casa di uno dei massimi esponenti della letteratura gotica americana Edgard Allan Poe.

Se siete amanti del genere e dell’autore in particolare, il rischio ( meglio essere previdenti) vale il pellegrinaggio.

La tomba di Egdard Allan poe

Mt. Vernon

L’elegante quartiere a nord dell’Inner Harbor.

Mt. Vernon

Splendide dimore d’epoca, case in mattoncini rossi, la Maryland Historical Society, all’interno della quale è custodito il testo originale delle parole dell’inno americano, la Walters Art Gallery ed il Washington Monument, da cui si gode un’altra spettacolare vista sulla città.

Un consiglio per pernottare ed uno per pranzare.

Il suggerimento per chi magari avendo più tempo decide di fermarsi per una o più notti per “vivere” Baltimora like a local è quello di scegliere di soggiornare in un comodo appartamento – provate a cercare sul sito hundredrooms.it la vostra migliore soluzione – per gustare con calma la quotidianità e la diversità  culturale, soprattutto attraverso i sapori dei variopinti mercati e negozi locali, come ad esempio il Faidley Seafood o il Lexington Market.

7 Comments

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti