• Home
  • /
  • Il Sud
  • /
  • Cosa visitare in Louisiana: le più belle piantagioni della River Road. Da Nottoway ad Oak Alley Plantation

Cosa visitare in Louisiana: le più belle piantagioni della River Road. Da Nottoway ad Oak Alley Plantation

C’è chi la chiama semplicemente River Road e chi da sempre, riferendosi con un pizzico di nostalgia all’intera zona, Plantation Alley.

Coincide con il tratto finale di una delle strade più antiche degli USA, la Great River Road, e si sviluppa lungo un tragitto di circa 120 km che – seguendo fedelmente il corso del Mississippi River – collega Baton Rouge a New Orleans.

Cosa visitare in Louisiana: Oak Alley Plantation

Cosa visitare in Louisiana: Oak Alley Plantation

Molto più di una strada storica segnata su una mappa e di qualche vecchio cartello segnaletico da inserire in una lista su cosa visitare in Louisiana.

Si tratta di un emozionante percorso a ritroso nel tempo in una delle aree più antiche dello stato considerata molto prima della Guerra Civile, dalla fine del ‘700 circa fino a buona parte dell’800, una delle zone più ricche e produttive dell’intera nazione americana.

Provate ad immaginare più di 400 piantagioni di indaco, cotone, canna da zucchero e riso che incorniciavano, alternandosi con le splendide dimore dei loro proprietari, l’intero tragitto del Mississippi.

Provate a pensare al via vai di battelli a vapore che attraversavano il vecchio fiume da nord a sud, al traffico di merci, ai pontili in legno degli imbarcadero che conducevano direttamente alle bellissime ville coloniali.

Cosa visitare in Louisiana: un battello a vapore spunta dall'argine del Mississippi, sorprese della River Road

Cosa visitare in Louisiana: un battello a vapore spunta dall’argine del Mississippi, sorprese della River Road

Un fermo immagine di un mondo idilliaco – raccontato con estrema precisione in Via col Vento – che nascondeva, neanche tanto velatamente poi, la drammatica storia degli schiavi neri impiegati senza il minimo riguardo nelle diverse coltivazioni.

Un panorama che ad oggi, eccezion fatta per gli impianti industriali sorti in alcuni punti strategici del percorso del fiume e per l’argine divenuto decisamente più alto dopo le grandi alluvioni dei primi del ‘900, non sembra poi essere cambiato così tanto, specie nei punti in cui le antiche dimore padronali, sorprendentemente ancora immerse in un paesaggio da favola, incontrano il vecchio Mississippi.

Cosa visitare in Louisiana: un viaggio nel vecchio Sud Antebellum

Cosa visitare in Louisiana: un viaggio nel vecchio Sud Antebellum

Molte delle piantagioni sopravvissute alla Guerra Civile, alle piene del fiume ed al passare del tempo sono oggi visitabili (esistono diverse tipologie di tour) ed in alcune di esse é possibile pernottare in B&B.

Difficile riuscire a visitarle tutte in un giorno – parliamo di circa 12 case storiche di imponenti dimensioni con annesso giardino ed alloggi degli schiavi – così ho pensato di suggerirvi, in base alla mia esperienza diretta, le tre più belle ed affascinanti.

Si tratta di piantagioni molto diverse tra loro, soprattutto per epoca e stile, che vi permetteranno di conoscere i vari aspetti e le curiosità della vita nel vecchio Sud Antebellum.

Cosa visitare in Louisiana: scorci sul Mississippi

Cosa visitare in Louisiana: scorci sul Mississippi

Cosa visitare in Louisiana: Nottoway Plantation

Partendo da Baton Rouge la si incontra dopo circa 35 km percorrendo la River Road in direzione New Orleans. L’ingresso si trova sulla parallela Hwy 1 al 31025.

La chiamano il Castello Bianco della Louisiana e difficilmente la troverete nelle guide turistiche italiane sul South USA, un vero peccato credetemi.

Cosa visitare in Louisiana: Nottoway Plantation

Cosa visitare in Louisiana: Nottoway Plantation

The White Castle of Louisiana

The White Castle of Louisiana

Nottoway Plantation è molto più di una semplice dimora d’epoca, si tratta di una villa di dimensioni impressionanti, la più grande del Sud antebellum, sopravvissuta alla Guerra di Secessione e ad una serie di rovinosi eventi legati agli originari proprietari John ed Emily Randolph e ad i loro 11 figli (due dei quali morti da soldati confederati durante la Guerra Civile) che ancora oggi riposano nel piccolo cimitero di famiglia nell’angolo ovest del giardino.

Cosa visitare in Louisiana: Nottoway Plantation, il piccolo cimitero dei Rundolph

Cosa visitare in Louisiana: Nottoway Plantation, il piccolo cimitero dei Rundolph

5000 mq, 3 livelli, 64 stanze, 200 finestre, 165 porte ed una meravigliosa sala da ballo bianca – The White Ballroom – in cui si sono sposate quasi tutte le donne della famiglia Randolph.

La visita guidata di 45 minuti circa illustra non solo la vita quotidiana di una piantagione di canna da zucchero sul Mississippi (letteralmente sul fiume, subito dietro l’argine) prima della Guerra Civile ma anche storie ed aneddoti – divertenti, tristi o inquietanti – legati ai singoli membri della famiglia ed ai 200 schiavi neri presenti nella proprietà.

The White Ballroom

The White Ballroom

The White Ballroom, prospettive

The White Ballroom, prospettive

Curioso notare come molti degli avvenimenti collegati a Nottoway Plantation ricalchino in buona parte le storie dei personaggi di Via col Vento, ambientato in realtà in Georgia.

Credo sia merito del Sud, della sua storia, del suo fascino e dei suoi scrittori che hanno saputo far propri episodi di vita reale per poi tramutarli in romanzi immortali.

Oggi Nottoway Mansion è in parte stata riadattata in b&b di Charme.

E’ possibile dormire nei cottage esterni ed addirittura nelle originali camere padronali, le stesse utilizzate da John ed Emily, e vivere un’esperienza al di fuori del comune (considerate le voci che girano sui rumori notturni nei corridoi) o sposarsi nella più fedele tradizione delle donne “Randolph” nella White Ballroom (da prenotare molto tempo prima) o all’esterno negli splendidi giardini della proprietà.

Cosa visitare in Louisiana: la camera padronale di Nottoway in cui é possibile pernottare

Cosa visitare in Louisiana: la camera padronale di Nottoway in cui é possibile pernottare

Nottoway Plantation, uno dei salotti del primo piano

Nottoway Plantation, uno dei salotti del primo piano

Nottoway é aperta tutti i giorni, i tour partono ogni mezz’ora dalle 9 alle 16. Può tuttavia capitare che l’intera struttura rimanga chiusa per eventi speciali, a tal proposito conviene comunque sempre controllare l’apertura sul sito.

Cliccando qui troverete orari, prezzi ed info utili.

Nottoway Plantation, scorci sul Mississippi

Nottoway Plantation, scorci sul Mississippi

Cosa visitare il Louisiana: Oak Alley Plantation

In assoluto la più bella piantagione della Louisiana, Oak Alley Plantation.

Una splendida villa risalente al 1839 caratterizzata dallo spettacolare viale di querce secolari, ben 28 di circa 300 anni ciascuna, che intersecandosi creano una sorta di scenografico tunnel naturale (non riesco a non pensare alle 12 querce di Rossella O’Hara) che collega l’ingresso della piantagione con l’alto argine che nasconde il Mississippi.

Cosa visitare in Louisiana, benvenuti ad Oak Alley Plantation

Cosa visitare in Louisiana, benvenuti ad Oak Alley Plantation

Anche la sua storia legata ai diversi proprietari della piantagione, che é stata abitata fino al 1960, é ricca di aneddoti ed episodi avvolti nel mistero.

La dimora principale, soprannominata la Signora della River Road, fu ultimata nel 1839 da Jacques e Celina Roman, una famiglia di ricchi proprietari terrieri segnata nel corso del tempo da numerose tragedie familiari (da qui nascono le storie di fantasmi presenti nella piantagione, tra cui quello della stessa Celina) e dal tracollo finanziario dovuto all’abolizione della schiavitù alla fine della Guerra Civile.

I tour partono ogni 10/15 minuti, durano circa 45 minuti e sono accompagnati da guide specializzate in abiti d’epoca, all’interno della dimora principale sono presenti poi nelle varie stanze personaggi in costume che rendono l’esperienza ancora più suggestiva e reale.

La visita termina nel retro dove sono conservate alcune vecchie baracche utilizzate dagli schiavi, le ultime verso il Visitor Center sono invece ricostruite ed arredate fedelmente nell’intento di mostrare le difficoltà e le privazioni legate alla vita di questi ultimi.

Cosa visitare in Louisiana: visita ad Oak Alley Plantation

Cosa visitare in Louisiana: visita ad Oak Alley Plantation

Oak Alley Plantation, camera padronale

Oak Alley Plantation, camera padronale

Prima di andare via non dimenticate di assaggiare la bevanda tipica della zona, il Mint Julep, una mistura dissetante a base Bourbon, sciroppo di menta e cubetti di ghiaccio che pare sia stata creata (esistono in realtà diverse versioni) durante il periodo della Guerra Civile quando il Bourbon scarseggiava e lo sciroppo di menta costituiva una valida e rinfrescante alternativa alla massiccia dose di liquore prevista nella ricetta originale.

Mint Julep

Mint Julep

Oak Alley Plantation si trova a Vacherie al 3645 della LA-18, a circa 65 km da New Orleans. E’ aperta tutti i giorni dalle 9 alle 17 (16.30 da novembre a febbraio), cliccando qui potrete avere tutte le info inerenti i tour, le chiusure stagionali e l’eventuale pernottamento nei cottage della piantagione.

Oak Alley Plantation, come in un sogno

Oak Alley Plantation, come in un sogno

Cosa visitare in Louisiana: Laura Plantation

Prima che gli americani arrivassero in questa area in seguito al Louisiana Purchase nel 1803 – il trattato con il quale gli Stati Uniti acquistarono di fatto dai francesi il territorio della Louisiana – nella zona esistevano solo piantagioni creole, ben diverse per stile e dinamiche sociali dalle preziose case bianche (come usavano chiamarle i creoli) dei ricchi americani.

Laura Plantation, una delle più antiche della River Road ancora in piedi, risale ai primissimi anni dell’800.

Cosa visitare in Louisiana: Laura Plantation

Cosa visitare in Louisiana: Laura Plantation

La sua casa principale in legno di cipresso rimanda nelle forme e nei colori alla più tipica tradizione creola, una cultura nata dalla fusione di più etnie, quella europea (per lo più francesi e spagnoli), quella africana e caraibica e quella degli indiani nativi.

Le case creole erano più robuste e funzionali, rialzate dal piano di calpestio per evitare le conseguenze – spesso disastrose – delle alluvioni primaverili, con poco spazio per lo sfarzo ed il lusso a favore di ambienti semplici e luminosi per organizzare il lavoro (al quale partecipavano anche le donne, decisamente più emancipate) della piantagione e porticati in legno lungo tutto il perimetro per far ombra e favorire il fresco.

Laura Plantation, particolari del portico in legno

Laura Plantation, particolari del portico in legno

A differenza degli americani, i proprietari terrieri creoli lavoravano duramente nelle piantagioni (anche loro con un massiccio e terribile impiego di schiavi) per poi godersi la vita ed il tempo libero nelle loro bellissime dimore nel French Quarter a New Orleans.

Laura Plantation (il nome si riferisce ad una delle sue più illustri proprietarie) racconta uno spaccato di vita decisamente differente, un universo parallelo che spiega facilmente il motivo per cui le due culture, la creola e quella dei ricchi americani, proseguirono e prosperarono fino alla Guerra Civile senza incrociarsi praticamente mai.

Cosa visitare in Louisiana: Laura Plantation, particolari della casa principale

Cosa visitare in Louisiana: Laura Plantation, particolari della casa principale

Laura Plantation, la cucina

Laura Plantation, la cucina

Laura Plantation si trova a circa 50 km da New Orleans, al 2247 Highway 18 di Vacherie, ed é aperta tutti i giorni dalle 10 alle 16 eccezion fatta per alcune festività.

Le visite guidate, ricchissime di aneddoti e storie tanto sui proprietari quanto sulla dura vita degli schiavi, durano circa un’ora. Cliccando qui troverete orari, informazioni e prezzi per organizzare al meglio la vostra visita.

I giardini di Laura Plantation

I giardini di Laura Plantation

Se siete appassionati del genere ed avete tempo e voglia di approfondire ulteriormente la scoperta della River Road e delle sue bellissime piantagioni vi segnalo altre due interessanti dimore davvero poco conosciute che si trovano tra Nottoway Mansion e New Orleans.

La coloratissima San Francisco Plantation, immensa piantagione creola circondata da querce secolari, e la più antica in assoluto della zona, risalente al 1787, la Destrehan Plantation in stile coloniale francese.

 

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti