• Home
  • /
  • Emozioni
  • /
  • New England on the road, emozioni e pensieri sparsi

New England on the road, emozioni e pensieri sparsi

Non credo esista miglior modo di viaggiare che inseguire una passione.

E mai come adesso, dopo 10 giorni trascorsi (letteralmente volati) a realizzare un sogno, avverto profondamente la verità di queste parole.

New England on the road

Il mio arrivo a Boston

Stasera mi ritrovo a Newport in Rhode Island, seduta sulla veranda di un B&B storico ricavato da una dimora del 1835 coccolata, considerata la fredda serata di inizio autunno, dal fuoco di un braciere, con le mani che picchiettano nervosamente sulla tastiera del mac incerta se buttare fuori (o almeno provarci) l’enorme groviglio di emozioni che si sono accumulate, talvolta senza darmi tregua, durante gli ultimi giorni.

Emozioni che, per la prima volta nel corso di un viaggio nei miei amatissimi USA, non mi hanno permesso di scrivere altro se non brevi post sui social o risposte ai commenti di chi seguendomi, genuinamente curioso ed interessato, mi chiedeva ogni giorno qualcosa di più a riguardo.

New England on the road

La casa natale di JFK, Brookline, Boston

Questo viaggio era nella mia testa da tempo, il ritorno in New England, l’itinerario, le tappe, i luoghi, gli spostamenti, mancavano solo i voli (problema facilmente risolvibile) ed il coraggio di dare il via a tutto.

Ed ora in un batter di ciglio mi ritrovo qui al termine di questo tutto, sulla strada per raggiungere New York, incredula e sopraffatta.

Il mio New England on the road, i suoi paesaggi, la sua incredibile storia, i luoghi degli autori della letteratura a me più cara, i personaggi e le persone incrociate mi hanno arricchita e cambiata in un modo che non credevo possibile. Ed ancora una volta resto stupita dalla varietà di mondi, punti di vista ed emozioni che questo paese é in grado di offrire.

New England on the road

Il Griswold Inn, la più antica locanda (in funzione da più di 200 anni) degli Stati Uniti

Mentre osservo i riflessi brillanti delle luci delle barche sulla baia di Newport, mi tornano improvvisamente alla mente i colori caldi di un autunno ormai iniziato, segno dell’arrivo di un sorprendente foliage, le strette strade di campagna attraversate in auto (una scelta voluta a dispetto delle caotiche freeways), i tetti spioventi delle case in legno, il profumo di antico delle vecchie taverne scoperte lungo il percorso (sbucate come per incanto da un passato lontano), il suono delle risate forti e sincere che hanno accompagnato le mie giornate e quello delle voci gentili e dei racconti suggestivi delle persone incontrate lungo il percorso.

New England on the road

Quasi Foliage in New England

Posso ancora sentire il sapore speziato dei pumpkin muffins (i tipici muffin alla zucca preparati nel periodo che precede Halloween), dei più gustosi lobster rolls (favolosi panini d’aragosta) letteralmente divorati lungo il percorso e dei pancakes appena cotti con sopra lo sciroppo d’acero (in abbondante quantità, lo confesso) acquistato direttamente dai produttori delle colline boscose del Massachusetts.

New England on the road

Lobster Roll & New England Chowda

New England on the road

New England on the road

Ancora mi risuonano nelle orecchie i versi di Emily Dickinson citati con sorprendente memoria da una delle guide più appassionate che io abbia mai incontrato, e le frasi profonde ed ispirate di Ralph Waldo Emerson lette con altrettanto ardore nella sua casa di Concord.

Non riesco a non pensare a Piccole Donne e a riconoscere in ogni angolo della casa di Louisa May Alcott e nella storia della sua famiglia i luoghi ed i personaggi del libro ed a constatare quanto i paesaggi e la natura incontaminata, il “calore” e l’apertura mentale di buona parte del Massachusetts e del Connecticut abbiano incredibilmente attratto autori ed artisti del calibro di Melville, di Thoreau, di Emily Worthon, di Arriett Beecher Stowe, di Norman Rockwell e che proprio in questi luoghi abbiano visto la luce opere come Moby Dick, L’età dell’Innocenza, Vita nei boschi, La Capanna dello Zio Tom, e tanti altri.

La "casa" di Piccole Donne, Concord, Massachusetts

La “casa” di Piccole Donne, Concord, Massachusetts

E poi l’epopea dei Kennedy (un “percorso tutto americano” che inseguo da anni), le case, il museo presidenziale, lo speech all’EMK Institute, il luogo in cui a Boston si insegna la politica alle nuove generazioni.

Non credo di essermi mai sentita così piena, quasi da scoppiare, di gioia, soddisfazione, ammirazione e sorpresa.

Questi sono gli Stati Uniti che ho imparato ad amare attraverso i libri di storia e letteratura, gli USA dei paesaggi struggenti ed allo stesso tempo delle tradizioni, degli avvenimenti, dei grandi uomini e delle grandi idee, contraddizioni e problematiche (e chi non ne ha) incluse.

Walden Pond, Concord, Connecticut

Walden Pond, Concord, Connecticut

Il senso di questo viaggio (ancora troppo vicino fisicamente da poter essere reso a parole) credo lo si possa racchiudere in una foto, scattatami di sorpresa ad Hartford in Connecticut, accanto allo scrittoio di Mark Twain, nel luogo esatto in cui, immerso nella sua fantasia e genialità, hanno visto la luce Huckleberry Finn e le Avventure di Tom Sawyer, i protagonisti indiscussi della mia infanzia.

New England on the road

Accanto allo scrittoio di Mark Twain

Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
(Mark Twain)

6 Comments

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti