Scoprire Denver con Lufthansa. Il progetto, l’esperienza e le impressioni

Cinque giorni, due voli intercontinentali, una nuova classe di viaggio da raccontare ed una destinazione USA tutta da esplorare.

In viaggio con Lufthansa verso Denver

In viaggio con Lufthansa verso Denver

Gli elementi base di un progetto stimolante ed innovativoscoprire Denver grazie al nuovo volo diretto Lufthansa da Monaco – a cui ho partecipato con estremo piacere ed interesse, considerata la mia lunga esperienza di viaggio negli Stati Uniti e quella decisamente positiva ed altrettanto duratura con la compagnia aerea tedesca.

Ma andiamo per ordine.

L’11 maggio 2016 Lufthansa ha inaugurato un nuovo volo dal Franz Josef Strauss International Airport di Monaco di Baviera – operativo 5 giorni a settimana – per incrementare, dopo quelle dell’aeroporto di Francoforte, le tratte aeree su una delle destinazioni più interessanti e richieste del Nord America, Denver.

Verso Denver

Verso Denver

Una città per certi versi ancora poco conosciuta da noi italiani (amatissima invece dai viaggiatori di molte altre nazioni europee e non solo), utilizzata per lo più come punto di partenza per gli on the road attraverso il Colorado e la Real America o come primo scalo USA per raggiungere una differente destinazione finale.

Una città – a cui di solito a causa delle scarse informazioni in lingua italiana si dedica poco tempo – in realtà giovane, vivace, ricca di storia ed arte e con un’offerta turistica sorprendente.

Scoprire Denver: Museum of History of Colorado

Scoprire Denver: Museum of History of Colorado

Da qui l’idea vincente di Lufthansa e Visit Denver di unire il nuovo volo ad alcuni giorni di permanenza ed esplorazione della capitale del Colorado, per raccontarla live – attraverso la mia personale esperienza – e mostrare quindi, a tutti gli appassionati di States, gli spunti e le infinite possibilità e sfumature che un viaggio del genere ha da offrire.

Street art in Denver, Museum District

Street art in Denver, Museum District

E a giudicare dall’interesse suscitato e dalla particolare interazione spontanea sviluppatasi sui social durante tutto il viaggio, direi proprio che tanto il volo Lufthansa – con la sua nuova Premium Economy – quanto la stessa città di Denver hanno ottenuto un notevole riscontro permettendo di svelare una destinazione diversamente ancora troppo poco conosciuta dai viaggiatori italiani.

Ciao Simona, ti scrivo per ringraziarti.
Sto organizzando un OTR nel mese di agosto nei parchi del West e Real America.
La mia ultima tappa sarà Denver e non sapevo se valesse la pena fermarsi lì per un giorno
oppure eliminare la tappa.
Grazie ai tuoi racconti di questi giorni da Denver, ora sto pensando che un giorno è troppo
poco ma purtroppo è tutto quello che ho a disposizione!!
E pensare che mi sembrava una città poco interessante!!

(Una tra le mail ricevute al mio rientro da Denver)

Il volo Lufthansa

Una nuova tratta – come scrivevo sopra – operata da Lufthansa con l’Airbus A 330-300 con ben 5 voli settimanali – martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica – in partenza alle 11.45 dal nuovissimo ed accogliente Terminal 2 del Franz Josef Strauss International Airport di Monaco.

Tratta che in 10 ore e 30 minuti raggiunge il Denver International Airport alle 14.30 circa (ora locale) del giorno dopo.

Il terminal 2 dell'aeroporto di Monaco

Il Terminal 2 dell’aeroporto di Monaco

Munich international Airport: verso Denver

Munich international Airport: verso Denver

Tre classi di viaggio, l’Economy, la Business Class e la nuova Premium Economy, a metà strada tra le altre due, lanciata dalla compagnia tedesca poco tempo fa per garantire un maggiore confort in volo, con più extra e servizi inclusi, sia a terra che a bordo.

Qualche esempio pratico?!

  • La possibilità di spedire gratuitamente due colli da 23 kg e di accedere nell’attesa del volo – con un extra di 25 euro – a tutti i servizi della Senator Lounge dell’aeroporto di Monaco.
  • Più spazio personale, per lavorare o riposarsi. Una nuova confortevole poltrona con braccioli individuali, con schienale regolabile e comodissimo poggiapiedi. A mio parere il vero punto di forza di questa nuova classe di viaggio.
  • Un maggiore intrattenimento a bordo grazie ad uno schermo più grande con telecomando e touch screen, porta usb integrata e con un’ampia scelta di film, serie tv e programmi vari, in numerose lingue (incluso l’italiano) e l’opzione di seguire live in 3D, con informazioni dettagliate, le varie fasi del volo. Ed inoltre doppia presa elettrica da 110 e 220 volt.
  • La possibilità di scegliere in anticipo e con calma il menu, disponibile in diverse scelte a seconda delle necessità del singolo passeggero.
  • Una maggiore attenzione ai particolari, bottiglie d’acqua nel vano porta oggetti ed una pochette con accessori da viaggio.
  • Un’ottima copertura Wi-fi per tutto il volo a prezzi – qui trovate tutte le info a riguardo – decisamente accessibili, suddivisi per ora o per tratta completa.
Pranzo ed intrattenimento in Premium Economy

Pranzo ed intrattenimento in Premium Economy

I costi della Premium Economy?

Circa un 30% in più dell’Economy Class a cui va aggiunta la possibilità di partecipare ad un’originale asta on line, nel caso in cui si sia già in possesso di un biglietto di Economy, per ottenere un quasi sempre conveniente upgrade last minute. Qui troverete maggiori dettagli ed info a riguardo.

Le mie impressioni?

Decisamente positive, tanto per l’accoglienza, la disponibilità ad andare incontro alle differenti richieste dei passeggeri ed il servizio di bordo (a partire dall’Economy Class) quanto per il confort e l’assistenza per tutta la durata del volo.

Non é un caso infatti che io utilizzi la compagnia tedesca da numerosi anni – e la Premium Economy dall’aprile 2015 – per molti dei miei viaggi, siano essi di lavoro o personali, verso gli USA e nel mondo.

In viaggio verso Denver

In viaggio verso Denver

Scoprire Denver

Una città, diverse prospettive, numerosi punti di vista.

Scoprire Denver: the Blue Bear

Scoprire Denver: the Blue Bear

Se dico Denver penso all’arte in tutte le sue forme, alla tutela del suo passato e delle sue antiche tradizioni, all’attenzione per l’innovazione e la tecnologia, in ogni campo, ed all’abilità di essere riusciti ad integrarle perfettamente in un contesto ricco di storia e di meraviglie paesaggistiche, provate solo a pensare alla spettacolare cornice delle vicine Rocky Mountains.

Raggiungerla dal Denver International Airport è semplicissimo grazie al nuovo servizio del Commuter Rail, la linea veloce che arriva direttamente – in mezz’ora circa e con 9$ a tratta – nella sorprendente cornice Art Decò della splendida Union Station.

Scoprire Denver: Union Station, l'interno

Scoprire Denver: Union Station, l’interno

Scoprire Denver significa intraprendere un viaggio nel suo passato, nelle storie dei cercatori d’oro e delle prime ferrovie che attraversavano il paese da est ad ovest.

Scoprire Denver vuol dire passeggiare per LoDo, il Lower Downton, la zona più antica, e fermarsi a curiosare in negozi “da cowboys” come il Rockmount Ranch Wear, un vecchio store di stivali, cappelli, ed abbigliamento country o in polverose ed affascinanti librerie come la Tattered Cover Book Store.

Scoprire Denver: nella Rockmount Ranch Wear

Scoprire Denver: nella Rockmount Ranch Wear

Scoprire Denver: nella Tattered Cover Book Store

Scoprire Denver: nella Tattered Cover Book Store

Scoprire Denver per immergersi nella sua ricca e variegata offerta artistica, dalla street art e dalle originali installazioni di RiNo, un vecchio quartiere industriale trasformato in Art District, alla degustazione di alcune delle più buone birre artigianali al mondo (sappiate che solo nell’area di Denver ne vengono prodotte più di 200 tipi), al ricchissimo Golden Triangle Museum District, dove potrete spaziare dall’astrattismo all’arte moderna, a quella dei nativi, o addirittura ad esposizioni in 4D dedicate all’ormai fin troppo attuale fenomeno del Terrorismo, alla sua storia mondiale, alle sue conseguenze, al modo ed ai mezzi con cui “combatterlo”.

Scoprire Denver: degustazioni di birra a The Source

Scoprire Denver: degustazioni di birra a The Source

Scoprire Denver: murales a RiNo

Scoprire Denver: murales a RiNo

Scoprire Denver: The Cell, il museo dedicato al Terrorismo

Scoprire Denver: The Cell, il museo dedicato al Terrorismo

Scoprire Denver e passeggiare lungo la 16h Street Mall, la grande strada commerciale che taglia in due la città, perdersi tra i teatri e lo shopping, assaporare l’arte di strada e le mille varietà di cibo dai suoi food tracks ai locali dei suoi chef stellati, e godersi naturalmente la vivace vita notturna dei suoi quartieri.

Street art in Denver

Street art in Denver

Scoprire Denver: i favolosi Lemmon Ricotta Pancakes di The Edge

Scoprire Denver: i favolosi Lemmon Ricotta Pancakes di The Edge

Un piccolo assaggio di una grande città – di cui vi racconterò molto presto ed in ogni suo dettaglio sulle pagine di questo blog – che magari potete iniziare a “studiare” curiosando sulla pagina italiana del sito ufficiale del turismo di Denver. La trovate cliccando qui.

Il mio racconto e le mie impressione terminano così, ora tocca a voi.

Pronti a volare su Denver con Lufthansa?

 

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti