Visitare le US Virgin Islands: impressioni, spunti e consigli

Perché scegliere di visitare le US Virgin islands?!

Per il turchese e l’azzurro ed il blu del mare che le circonda, ovvio.

Per la sabbia – in alcuni tratti finissima, in altri granulosa – delle sue bianchissime spiagge, tra cui ben tre annoverate tra le 10 più belle al mondo dal National Geographic, per una tra le più spettacolari barriere coralline dei Caraibi, per il clima caldo (generoso persino in estate) e per il sole che riesce sempre “a spuntarla” sui brevi, rinfrescanti temporali che le attraversano nel periodo delle piogge.

Visitare le US Virgin Islands: benvenuti a St. Thomas

Visitare le US Virgin Islands: benvenuti a St. Thomas

Poche parole, una veloce descrizione che, accompagnata magari da alcuni tra i più suggestivi scatti che riassumono i miei 10 giorni su queste incantevoli isole, basterebbe da sola a motivarne il viaggio.

E se vi dicessi che c’è di più, molto di più?

Qualcosa che rende queste isole, rispetto a tutte le altre della zona caraibica (comunque bellissime), ancor più meritevoli di un lungo soggiorno?

Visitare le US Virgin Islands: St. John, Trunk bay

Visitare le US Virgin Islands: St. John, Trunk bay

Visitare le US Virgin Islands: considerazioni

Durante la mia permanenza sulle Isole Vergini Americane ho ricevuto – cosa che accade spesso quando racconto dal vivo destinazioni USA ma mai in numero così elevato come stavolta – una quantità consistente di messaggi privati, commenti ai post ed anche email in cui mi si chiedeva se davvero queste isole fossero il paradiso che stavo raccontando sui social.

Se davvero offrissero quella varietà di paesaggi, culture, tradizioni ed attività che decantavo nei miei live social con abbondanza di parole, foto e talvolta video.

Ecco la mia risposta, le mie prime impressioni – poi arriveranno anche gli itinerari dettagliati – ed alcuni spunti e riflessioni sul perché valga la pena vivere l’esperienza (perché più che ad un viaggio mi piace pensare all’esplorazione di queste isole come ad un’esperienza di sensi ed impressioni) delle US Virgin Islands.

Visitare le US Virgin Islands: St. Thomas, camera con vista su Charlotte Amalie

Visitare le US Virgin Islands: St. Thomas, camera con vista su Charlotte Amalie

Visitare le US Virgin Islands: St. John, tramonto dal Gallows Point

Visitare le US Virgin Islands: St. John, tramonto dal Gallows Point

Perché visitare le US Virgin Islands: prime impressioni

Per la natura incontaminata, che proprio su queste isole sembra abbia voluto dare il meglio di sé.

Per i sentieri sbucati dal nulla – passaggi nella fitta vegetazione creati dai nativi per collegare le montagne al mare, battute dagli inglesi, dagli spagnoli e dai danesi poi – che attraversano foreste, affascinanti rovine di piantagioni di canna da zucchero, antichi villaggi, siti archeologici ed inaspettate colonie di granchi e paguri (uno spettacolo unico e prezioso che la natura regala a chi compie l’intero tragitto fino al mare) che risalgono le spiagge in cerca di un luogo sicuro dove nidificare.

Visitare le US Virgin Islands: Trekking a st. John

Visitare le US Virgin Islands: Trekking a st. John

Visitare le US Virgin Islands: petroglifi a St. John

Visitare le US Virgin Islands: petroglifi a St. John

Visitare le US Virgin Islands: paguri di St. John

Visitare le US Virgin Islands: i paguri di St. John

Per le colonizzazioni che si sono avvicendate, per le rivolte degli schiavi neri delle antiche piantagioni che hanno portato in queste terre – ancor prima che in America – all’abolizione della schiavitù, evento che ancora oggi si festeggia durante lEmancipation Day.

Per l’epopea dei pirati e dei corsari che hanno fatto di queste isole il loro approdo per anni e per ciò che questo ha comportato nel corso dei secoli, letteratura e filmografia inclusa.

Visitare le US Virgin Islands: St. Thomas, il castello di Barbanera

Visitare le US Virgin Islands: St. Thomas, il castello di Barbanera

Visitare le US Virgin Islands: The Drake Seat, il luogo preferito dal corsaro Francis Drake, sull'omonimo canale

Visitare le US Virgin Islands: The Drake Seat, il luogo preferito dal corsaro Francis Drake, sull’omonimo canale

Visitare le US Virgin Islands: spunti e riflessioni

Una storia intensa a tratti difficile ed affascinante.

Un crogiuolo di culture e tradizioni, un mix di etnie e sapori.

Un melting pot che merita di essere esplorato e vissuto per riuscire a comprendere quanto della naturale predisposizione alla condivisione ed all’accettazione di ogni diversità di questo popolo tragga origine da tutto questo.

Visitare le US Virgin Islands: i tipici personaggi del Carnevale di St. Croix

Visitare le US Virgin Islands: i tipici personaggi del Carnevale di St. Croix

Visitare le US Virgin Islands: degustazioni, sapori, tradizioni e spezie a St. Thomas

Visitare le US Virgin Islands: degustazioni, sapori, tradizioni e spezie a St. Thomas

Ed ancora decidere di visitare le US Virgin Islands per l’architettura coloniale, i porticati dei centri storici in cui passeggiare per ripararsi dal sole e dalla pioggia, per le fresche, resistenti e colorate costruzioni in pietra (provenienti dalle stive delle navi di mezzo mondo) e stucco.

Per le strette strade acciottolate ed i vecchi lampioni che accendendosi sul calar del giorno permettono al visitatore di ritrovarsi come per incanto in un’epoca lontana tra vecchie taverne (oggi locali, negozi e ristoranti in cui assaggiare la cucina più tipica) frequentate da pirati ed avventurieri in cerca di rum – rigorosamente cruzan – compagni di bevute, indizi e perché no, mappe del tesoro.

Visitare le US Virgin Islands: Christiansted, portici coloniali

Visitare le US Virgin Islands: Christiansted, portici coloniali

Visitare le US Virgin Islands: Cruzan Rum distillery

Visitare le US Virgin Islands: Cruzan Rum distillery

Visitare le US Virgin Islands: edifici coloniali a Fredericksted

Visitare le US Virgin Islands: edifici coloniali a Fredericksted

Ed infine per quella calorosa, innata accoglienza e per quei sorrisi genuini che accompagneranno ogni vostro spostamento tra le isole.

Per quella brezza tiepida che vi avvolgerà al calare del giorno e per quei tramonti struggenti che non riuscirete mai completamente a dimenticare e che probabilmente porterete a casa con voi, assieme al desiderio di ritornare.

Visitare le US Virgin Islands: consigli

Un viaggio nelle US Virgin Islands è fattibile tanto per coppie, comitive di amici che per famiglie.

La variegata offerta turistica delle 3 isole principali è in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza, strutture per pernottare e locali per la ristorazione inclusi.

Visitare le US Virgin Islands: cucina tipica a base di pescato del giorno, pure' di patate, banana fritta ed asparagi

Visitare le US Virgin Islands: cucina tipica a base di pescato del giorno, pure’ di patate, banana fritta ed asparagi

Non sono richieste vaccinazioni né particolari requisiti per prender parte a quasi tutte le attività che le isole offrono, come trekking, kayak, snorkeling, esplorazione dei fondali marini e dei relitti, surf, navigazione, etc.

Visitare le US Virgin Islands: kayak ad Hassel Island

Visitare le US Virgin Islands: kayak ad Hassel Island

Visitare le US Virgin Islands: pronta per lo snorkeling a Buck Island

Visitare le US Virgin Islands: pronta per lo snorkeling a Buck Island

Esistono numerosi voli giornalieri su St. Thomas e St. Croix da molte città americane (sarebbe interessante valutare il soggiorno sulle isole come estensione mare da una di queste), in primis New York, Boston, Washington, Atlanta e Miami mentre dalla Danimarca – le US Virgin Islands sono un ex colonia danese – sono previsti voli diretti settimanali su St. Croix.

Il modo migliore per muoversi sulle US Virgin Islands è quello di noleggiare un’auto – ricordate che la guida è a sinistra con volante a sinistra – soprattutto nell’isola più grande e distante, quella di St. Croix, o utilizzare i simpatici ed economici Safari Bus (consigliati per lo più a ST. Thomas e ST. John) per raggiungere le varie spiagge o i siti turistici.

Gli spostamenti tra le isole sono effettuabili in traghetto (tra St. Thomas e St. John in circa 20 minuti) ed in aereo o idrovolante (tra St. Thomas e St. Croix in circa 25 minuti).

Visitare le US Virgin Islands: in idrovolante da St. thomas a St. Croix

Visitare le US Virgin Islands: in idrovolante da St. thomas a St. Croix

Visitare le US Virgin Islands: Coki beach, St. Thomas

Visitare le US Virgin Islands: Coki beach, St. Thomas

E’ preferibile munirsi di abbigliamento comodo ed informale per il giorno (scarpe da ginnastica, pantaloncini, cappello e k-way per le escursioni, costumi, infradito e vestiti di cotone per il mare) e di qualche capo elegante per la sera che potrebbe essere richiesto in alcuni ristoranti dei centri principali.

E’ buona norma portare sempre con sé repellente – ricordate che il passaggio dalla spiaggia alla foresta tropicale è immediato – per zanzare ed insetti e crema solare con alto fattore di protezione.

Lascia un commento

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Ricevi i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio la tua vacanza negli USA (e nel mondo) e scoprire posti unici e suggestivi, quelli, per intenderci, che non sempre trovi in una semplice guida di viaggio.

Iscriviti ora alla newsletter!

Grazie! Controlla subito la tua email!

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Ricevi i miei consigli di viaggio, iscriviti ora alla newsletter.

Tranquillo, anche io odio lo spam!

Grazie! Controlla subito la tua email!

error: Contenuto protetto! Non puoi copiare i contenuti